Municipio XIII, Manenti: “carolibri, Pd contro studenti e famiglie”

Respinta dal Consiglio una mozione per facilitare i mercatini dei libri usati
Rosa Valle - 3 Settembre 2015

Il 3 settembre 2015 il Consiglio del Municipio XIII Aurelio ha respinto una mozione, presentata dal consigliere Matteo Manenti, che chiedeva di facilitare l’organizzazione dei Mercatini del Libro Usato per permettere agli studenti e alle loro famiglie di risparmiare sull’acquisto dei libri di testo.

Lo comunica Matteo Manenti, consigliere di Sinistra per Roma, a seguito del voto contrario del PD, e dei suoi alleati, ad una mozione che impegnava la Giunta a favorirne l’organizzazione mettendo a disposizione gli spazi pubblici o esentando gli organizzatori dal pagamento del canone di occupazione di suolo pubblico temporanea, come spesso avviene per iniziative di carattere culturale.

MatteoManenti“Lo spettacolo cui abbiamo assistito oggi – ha dichiarato Manenti – è stato un elenco di scuse improbabili. Quella più gettonata è stata l’impreparazione dei consiglieri di centrosinistra sull’argomento, che avrebbe giustificato un passaggio in Commissione della mozione. Peccato però che quando ne è stata decisa la calendarizzazione  né il rappresentante dem, né il Presidente della Commissione Scuola né abbiano ravvisato la necessità”.

“La verità è che gli alfieri locali della ‘Buona scuola’ di Renzi  – ha concluso Manenti – hanno voluto marcare la loro idea di pubblica istruzione: autoritaria e chiusa al contributo di chi quotidianamente la vive. Opponendosi all’uso di spazi da parte di genitori e studenti in un Municipio in cui l’amministrazione ha spesso affidato strutture pubbliche come l’ex Campari su base politica e clientelare, e sottolineando l’inutilità vista la contestuale presenza di analoghe iniziative, di carattere però lucrativo, nella città di Roma”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti