Nel Consiglio del V municipio solo stracci in aria

Tutto rinviato a martedì 10. Gli interventi dei Centri Sociali
Alessandro Moriconi - 8 Marzo 2020

Nulla da raccontare della seduta di Consiglio di giovedì 5 marzo 2020 in via G. Perlasca se non fosse per la tensione che ormai si palpa in aula ogni volta che l’ex grillino Belluzzo, oggi Meloniano, tenta di avete risposte dai componenti della Giunta Boccuzzi attraverso interrogazioni e Question Time.

Ma le contestazioni e chiarimenti non sono solo pretesi dalle opposizioni, tant’è che la voce grossa è stata fatta dalla Presidente della Commissione Commercio Elisabetta D’Alessandro del M5S, lasciata praticamente sempre sola dallo stesso Presidente Boccuzzi che, fin dal l’insediamento, ha trattenuto per sé la Delega al Commercio.

La maggioranza dice che sono troppe quelle che Belluzzo presenta e tendono ad ingolfare procedure e uffici. Noi pensiamo che la Presidente del Consiglio Violi e il Direttore del Municipio debbano dire se il comportamento e le questioni che pone il Belluzzo siano conformi al Regolamento Municipale che regola il funzionamento del municipio e le prerogative dei consiglieri.

Fresco Market
Fresco Market

In aula erano presenti i residenti delle Case ERP di via Tovaglieri che lamentano ancora il non funzionamento regolare degli impianti di riscaldamento dove hanno detto, ci sono caldaie e anche pericolose in quantio alimentate a gas. In aula l’Assessore al Bilancio Emiliani ha cercato di dare risposte in merito alle disponibilità finanziarie, ai prossimi Bandi di Gara su cui però non c’è certezza, neppure approssimativa, della loro aggiudicazione e quindi dell’avvio dei lavori.

Si è passati poi all’espressione di Parere sul nuovo regolamento per l’affidamento e l’utilizzo dei beni di proprietà Comunale molti dei quali utilizzati da anni da Associazioni e Comitati per progetti di alto valore sociale e aggregativo. Sono intervenuti rappresentanti del C.S. Casale Falchetti, di 100Celle e del Casale Garibaldi, che senza mezzi termini hanno accusato la maggioranza grillina di lavorare in maniera unilaterale e senza il coinvolgimento di cittadini e associazioni che da sempre operano e lavorano sull’impervio versante del sociale e della cultura.

La seduta è stata sospesa all 13.00 con nuova convocazione per martedì 10 marzo. Un appuntamento da non perdere. Si ricorda che il parere dei Municipi sulle proposte di Deliberazioni Comunali, non è vincolante e quindi a nulla servirebbero eventuali emendamenti!


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti