Nel IV Municipio il No all’autonomia regionale differenziata

Iniziativa di Anpi, Arci, Società della Cura e NoAD venerdì 26 novembre 2021 alle ore 17:30 presso la sezione ANPI C. Martinelli in via Silvano 15 a Pietralata.
E. R. - 25 Novembre 2021

Il tema di maggiori forme di autonomia alle regioni a statuto ordinario si è imposto al centro del dibattito. Le  origini del contenzioso si ritrovano nelle modifiche introdotte in costituzione (Titolo V della Parte II della Costituzione) e nella richiesta federalista di alcune regioni (Veneto, Lombardia ed Emilia e Romagna). Ma è l’inserimento di un  disegno di legge sulla autonomia differenziata tra i collegati alla legge di bilancio 2022-2024 che fa esplodere le polemiche; tra queste spiccano – a livello nazionale – le iniziative in Lombardia ed Emilia-Romagna di petizioni popolari per il ritiro dei progetti di A.D .

Il dibattito si apre anche  a livello locale con una iniziativa che Anpi, Arci, Società della Cura e NoAD (Comitati contro qualunque autonomia differenziata) promuovono per Venerdì 26 novembre 2021 alle ore 17:30 presso la sezione ANPI Caterina Martinelli in via Silvano 15. Obiettivo specifico è quello di offrire comprensione e informazione su un tema fondamentale dell’ordinamento costituzionale. In generale si assume quanto dichiarato dai comitati No Autonomia differenziata: “Come cittadini non staremo a guardare e ci mobiliteremo per fermare questo scempio. Lo faremo nel nome della Resistenza, nel nome della Costituzione, nell’interesse del mondo del lavoro e delle componenti fragili della società; ci batteremo perché la Repubblica rimanga una e indivisibile, per garantire uguaglianza dei diritti e ottemperanza ai doveri, contro vecchie e nuove diseguaglianze.”

Pubblicità elettorale Regionali 2023

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti