Niente più “gabbia” alla Stazione Ostiense

Aperto un varco per accedere al binario 15a
di Maria Giovanna Tarullo - 28 Agosto 2012

La società di trasporti Ntv ha vinto la sua battaglia contro "la gabbia" dell’Air Terminal Ostiense. A seguito della disputa tra il gruppo di Luca Cordero di Montezemolo e le Ferrovie dello Stato, iniziata lo scorso luglio con la pubblicazione di una lettera dai toni forti sui maggiori quotidiani contro le stazioni romane di Tiburtina e Ostiense, punto scottante della polemica il mancato accesso da parte degli utenti di Italo ai binari loro dedicati.  La causa una cancellata, detta "gabbia", che costringe i viaggiatori a percorrere un lungo tragitto per uscire dalla Stazione Ostiense: prima un sottopasso, poi le scale mobili, e infine il corridoio fino ad arrivare fuori, su Piazza dei Partigiani. Con annessi problemi di sicurezza nelle ore notturne.

A liberare i pendolari ci ha pensato l’Ursf (Ufficio Regolazione Servizi Ferroviari) che ha messo fine alle controversie tra le due società ferroviarie aprendo un varco, ovvero un cancello di circa due metri posizionato accanto a Casa Italo in collegamento con via Girolamo Benzoni. Il cancello è stato montanto domenica 26 agosto 2012 ( in concomitanza con il lancio dei collegamenti no stop Roma – Milano di Italo) e dal giorno successivo a permesso l’accesso diretto al binario 15 A. Verrà aperto da Rfi intorno alle 5 del mattino poco prima dell’apertura di Casa Italo e richiuso poco dopo la sua chiusura intorno alla mezzanotte. 

Nessun commento questa volta da Luca Cordero di Montezemolo, anche se Rfi ha sempre sottolineato che il proprio comportamento "è stato corretto e non discriminatorio" come ha stabilito  anche l’Ursf. Lo stesso ente che ha deciso l’apertura del varco di via Girolamo Benzoni per rendere più agevole l’accesso ai passeggeri di Italo provenienti dalla biglietteria nell’ex Air Terminal.

Decathlon Prenestina saluta

"Finalmente la ragione e il buon senso hanno trovato uno sbocco positivo.- ha commentato il presidente della commissione Mobilità di Roma Capitale Roberto Cantiani – L’apertura di un varco per gli utenti che consente il superamento della cosiddetta gabbia è innanzitutto risultato della fermezza con la quale i viaggiatori hanno insistito per ottenere questa modifica ma anche delle forte pressione esercitata dalle istituzioni più sensibili e vicine alle loro esigenze quotidiane". 

 

 
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti