Nomadi minacciano Schiuma

Si riapre i dibattito sull'ordinanza contro lavavetri e parcheggiatori abusivi
Enzo Luciani - 28 Agosto 2009

Il 27 agosto, il coordinatore regionale del Movimento per l’Italia con Daniela Santanchè, Fabio Sabbatani Schiuma, racconta di essere stato minacciato ripetutamente da un gruppo di giovani nomadi che svolgono l’attività di lavavetri e parcheggiatori abusivi a Piazza Fiume.

“’Mi sono rivolto – spiega Schiuma – chiedendo spiegazioni sull’operato e segnalando l’abusivismo in atto con molta educazione, a uno dei 4 intento a chiedere denaro in modo minaccioso a una signora alla guida. Il risultato sono state le minacce. E dopo essere stato pedinato, altri mi hanno avvicinato intimandomi di non avvicinarmi più a piazza Fiume”.  
Torna così in primo piano il tema dei lavavetri e dei parcheggiatori abusivi, per il quale, a luglio, il presidente della commissione Sicurezza in Campidoglio, Fabrizio Santori aveva presentato una mozione contro questo tipo di attività.

Solidarietà da parte del consigliere del II Municipio Massimo Inches: "Mi sento vicino a Fabio Sabbatani Schiuma, per il tentativo di aggressione che ha subito. Queste attività sono controllate dal raket, che agisce indisturbato in tutta la nostra città, che dispone ed assegna i vari crocevia più remunerativi a piccoli rom, falsi storpi, veri mutilati e zingare, procurandosi altissimi profitti.

Questa situazione mi era stata segnalata dal Comitato di quartiere di via Alessandria e da altri cittadini residenti, e, dopo averne accertato la reale gravità, avevo inviato segnalazioni, fin dal mese di Luglio, alle varie Istituzioni preposte, rimaste inascoltate, come in altre occasioni.

Con l’occasione avevo anche riferito che in viale Somalia-piazza Gondar, dopo il tentato stupro di una giornalista Rai da parte di un lavavetri romeno (metà Luglio) aveva ripreso l’attività nello stesso luogo un altro cittadino straniero; la mia segnalazione fu ripresa dal Segretario Nazionale del sindacato SULPM della Polizia Municipale, Alessandro Marchetti, che lamentando l’inerzia delle Istituzioni, sollecitava il Sindaco a completare l’equipaggiamento dei vigili urbani e l’emissione dell’ordinanza contro i lavavetri (già avvenuto in altre città governate dalla sinistra).

Anche in questo caso ero già stato avvisato dai residenti, e fin dal mese di Gennaio avevo presentato un proposta presso il 2° municipio per urgenti provvedimenti contro il lavavetri-violentatore di piazza Gondar, sei mesi prima dell’aggressione, senza ottenere alcun risultato, tanto che recentemente la ritirai deluso".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti