Sport  

Novara-Roma 0-2: Bojan ed Osvaldo regalano i tre punti

Bojan entra e cambia il volto della partita
di Marco Maestà - 6 Novembre 2011

La Roma espugna Novara con un grande secondo tempo. Bojan appena entra cambia la partita e fa salire di tono tutta la squadra. Grande prestazione anche di Gago e Lamela che nella ripresa, fanno letteralmente a pezzi la difesa avversaria. Il Novara si difende bene per 75 minuti, ma deve capitolare di fronte allo strapotere tecnico degli avanti giallorossi.
Nel primo tempo la partita è abbastanza noiosa e le due squadre si fanno notare più per la carica agonistica che per gli spunti tecnici. I due portieri sono inoperosi per quasi tutti i primi 45 minuti e le due squadre si fronteggiano a centrocampo senza mai verticalizzare pericolosamente in avanti. La Roma attua una difesa altissima e mortifica tutti i tentativi avversari con una buonissima attuazione del fuorigioco. L’unico in difficoltà è Cassetti che per un paio di volte si fa sorprendere da Morimoto il quale lo costringe a due falli che gli fanno subire l’ammonizione.

Nella ripresa i giallorossi salgono di tono ed ora la loro manovra non è più sterile ed ogni volta che vengono in avanti creano apprensione alla difesa avversaria. Gago a centrocampo arpiona tutti i palloni e crea superiorità numerica che Lamela e Pjanic sfruttano alla perfezione. Al 60’st quando Bojan subentra al posto di Greco la partita cambia. L’ex Barcellona è subito pericoloso con un paio di tiri da fuori ed al 29’st realizza il vantaggio. Pjanic finta il tiro con il sinistro e poi scodella dentro l’area. L’attaccante spagnolo ci arriva col destro e supera Fontana. Qualche minuto prima Stekelenburg aveva salvato su un contropiede di Meggiorini. Ora però il Novara è alle corde e puntuale al 32’st arriva il raddoppio della Roma con Osvaldo che arpiona di testa un calcio d’angolo dalla sinistra e realizza il suo quinto gol stagionale. Negli ultimi minuti i giallorossi potrebbero incrementare il risultato con Osvaldo e Taddei e solo Rigoni per gli avversari prova a spezzare il dominio romanista. Alla fine il risultato è giusto perché un combattivo e volenteroso Novara si deve arrendere alla superiore cifra tecnica della Roma che nel secondo tempo si avvicina molto alla squadra che i suoi tifosi si aspettano.
 

NOVARA (4-3-1-2): 31 Fontana; 14 Morganella, 24 Paci, 30 Centurioni, 3 Gemiti; 18 Marianini (30′ st Jeda), 17 Porcari, 10 Rigoni, 21 Mazzarani (8′ st Pinardi); 11 Morimoto (16′ st Giorgi), 69 Meggiorini. A disp. 44 Coser, 28 Garcia, 2 Giorgi, 22 Pesce, 23 Radovanovic, 6 Pinardi, 27 Jeda. All.: Tesser.
Squalificati: nessuno.
Diffidati: Porcari.
Indisponibili: Ujkani, Lisuzzo, Ludi, Dellafiore
ROMA (4-3-1-2): 24 Stekelenburg; 87 Rosi (34′ st Jose Angel), 29 Burdisso, 77 Cassetti, 11 Taddei; 23 Greco (16′ st Bojan), 16 De Rossi, 19 Gago; 15 Pjanic (42′ st Perrotta), 8 Lamela, 9 Osvaldo. . A disp.: 18 Curci, 5 Heinze, 3 Jose Angel, 14 Bojan, 22 Borriello, 20 Perrotta, 30 Simplicio. All.: Luis Enrique
Squalificati: nessuno.
Diffidati: nessuno.
Indisponibili: Lobont, Juan, Kjaer, Pizarro, Totti, Borini.
Arbitro: Rocchi
Assistenti: Marzaloni, La Rocca
Quarto uomo: Bergonzi
Marcatori: 28′ st Bojan, 34′ st Osvaldo
Ammoniti: 12′ pt Cassetti, 29′ pt Pjanic, 3′ st Paci, 27′ st Porcari

Le pagelle a cura di Gianluigi Polcaro

Fontana 5; Morganella 6, Paci 6, Centurioni 6, Gemiti 5; Marianini 5,5 (dal 29 s.t. Jeda 5,5), Porcari 6, Rigoni 6; Mazzarani 5,5 (dal 7′ s.t. Pinardi 6); Morimoto 5 (dal 16′ s.t. Giorgi 5,5), Meggiorini 5. All. Tesser 6

Stekelenburg 7: Nell’unica occasione importante per i padroni di casa di oppone alla grande. Bene nei rinvii con i piedi e molta più determinazione rispetto alle ultime uscite. Ora serve continuità

Rosi 7: Copre tutta la fascia. Ha velocità, reattività e tecnica. Nella ripresa è una spina nel fianco della difesa piemontese. È l’anno della maturità?

Burdisso 6,5: Solito punto di riferimento della difesa. Puntuale negli interventi

Adotta Abitare A

Cassetti 5: Male il primo tempo, migliora nella ripresa. Da centrale è troppo disattento, come nelle sue ultime uscite. Lontanissimo dal giocatore tenace e continuo degli ultimi anni

Taddei 6,5: A sorpresa in campo e in difesa. Inizialmente sbaglia diversi passaggi, poi entra nella parte e si distingue grazie alla sua esperienza. Nel finale Fontana gli nega la gioia per un bel gol

Greco 6: Non è un fulmine di velocità, ma a centrocampo fa il suo

De Rossi 6,5: Si alterna con Gago nella posizione centrale. Non si vede molto in avanti, ma per vie centrali lotta e imposta e ogni tanto inventa qualche assist

Gago 6,5: Cresce man mano fino a diventare essenziale per la fase finale, quando nel forcing finale è preziosissimo

Pjanic 7: Stavolta va a corrente alternata, ma è dai suoi piedi che nascono le azioni più pericolose, tra cui il grande assist, ormai “alla Pjanic” per la rete di Bojan

Lamela 6,5: Anche lui, per larghi tratti scompare tra le maglie serrate dei piemontesi, poi riappare grazie a importanti fiammate, tutte di tecnica e guizzi

Osvaldo 7: Un gol di caparbietà, anche se in concorso con il portiere avversario. Non sempre nel vivo del match, ma ha il pregio di segnare una rete pesante

dal 16′ s.t. Bojan 7: Entra e cambia il match. Quando parte dalla panchina gioca molto più disinibito. Dopo una serie di prove con tiri da lontano, pescato da Pjanic, segna un bel gol al volo

dal 33′ s.t. José Angel s.v.

dal 41′ s.t. Perrotta s.v.

All. Luis Enrique 6: Parte con prudenza, con solo due attaccanti, ma l’aggressività dei ragazzi di Tesser mette in crisi i timidi attacchi romanisti. Nella ripresa cambia tutto e Luis azzecca i cambi

ARBITRO: Rocchi di Firenze 6 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti