Nozze d’Oro per Germano Giulio Lungo (‘Il tassinaro’) e Angela Maria Cirulli

La cerimonia si svolgerà il 2 dicembre 2012 nella chiesa di San Barnaba a Tor Pignattara
di Aldo Zaino - 26 Novembre 2012

Domenica 2 dicembre 2012 Germano Giulio Lungo  e Angela Maria Cirulli, dopo 50 anni di matrimonio confermeranno il loro Amore davanti a Dio nella chiesa di San Barnaba a Tor Pignattara. Alla cerimonia saranno presenti le due figlie, i generi, i nipoti e i parenti più stretti.

Le nozze dei “Neo Sposi” sono state celebrate 50 anni fa esattamente il 2 dicembre del 1962 nella Parrocchia della Beata Vergine del Carmelo di Taverna in Schiavi d’Abruzzo (Chieti)

I coniugi Lungo dopo il loro matrimonio si sono trasferiti a Roma e hanno vissuto sempre nel quartiere di Tor Pignattara, nel VI municipio.

Germano per gli amici “Giulietto” è un personaggio stimato e conosciuto da tutti. La sua attività lavorativa  per oltre quarant’anni è stata quella, di “tassinaro”. Germano ci ha confidato di aver avuto in tanti anni l’opportunità di accompagnare con il suo taxi, in tutte le zone di Roma e nelle diverse regioni d’Italia, politici, cantanti, funzionari della RAI calciatori, attori della TV e del cinema.

Germano nella breve intervista ci ha voluto raccontare anche un aneddoto piacevole che gli è capitato quando era in servizio.

"Nel periodo in cui – ricorda Germano – nelle sale cinematografiche veniva proiettato il film “il tassinaro”, una sera mentre mi trovavo con il mio taxi in attesa di clienti nei pressi della Stazione Termini, all’improvviso una persona apre la portiera della mia macchina e mi chiede “a Tassinà sei libbero?”. Anche se preso di soprassalto riconosco immediatamente la voce inconfondibile di Alberto Sordi il grande attore italiano. Il bello è stato che prima di riuscire ad avviare il motore della mia macchina, il grande “Albertone” per farmi riprendere dalla grande sorpresa che mi aveva quasi paralizzato è stato costretto ad esibirsi in una delle sue solite macchiette".

A Germano e Angela Maria  i nostri più cari auguri.
 

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti