Nuova moschea in XV Municipio

Augusto Santori: "pareggiato conto con chiese"
Enzo Luciani - 12 Settembre 2012

Alla Magliana è prevista la costruzione di una nuova moschea, nelle vicinanze di quella già esistente. “Ci si sveglia la mattina,  si decide di aprire un centro studi e alla fine lo si trasforma abusivamente  in luogo di culto, sfruttando il vulnus delle norme nazionali  sull’associazionismo, che permettono purtroppo scarsi controlli e una  non sempre chiara definizione degli obiettivi associativi”, così  dichiara in una nota Augusto  Santori, consigliere del PDL del Municipio XV.

“Così nel giro di pochi  mesi – insiste Santori – ecco nascere una seconda moschea a  Magliana. Dopo quella del civico 76, che non pochi problemi ha creato e  continua a creare alla cittadinanza residente nei pressi della stessa, ecco  nascere quella del civico 240A nella totale indifferenza delle Istituzioni.  Si pongono problemi di controlli, di sicurezza, di destinazione urbanistica,  di frequentazioni che tutto hanno a che vedere meno che con la legalità,  l’integrazione e il rispetto delle norme base. La vera beffa è che la  presunta moschea abusiva nasce proprio all’interno della sede di quella  che era la Bussola del Migrante, uno sportello per gli immigrati finanziato  dal Municipio XV e dalla Giunta Paris”.

“Così – conclude  Santori – mentre i quartieri di nuova urbanizzazione rivendicano da  tempo chiese e parrocchie per poter esercitare il culto e favorire la  formazione di un reale e sano tessuto sociale nella città, di moschee ne  fioriscono a decine, soprattutto nei quartieri storici della città e di un  censimento di tali centri ad oggi neanche a parlarne. Anzi, a Magliana da  oggi giustizia è fatta: le moschee hanno pareggiato il conto, due come le  chiese di questo quadrante”.

Decathlon Prenestina saluta

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti