Nuova viabilità a Pietralata

Ora si può transitare su via Lise Meitner, via della Lignite, via Ugo Zatterin. "Dopo anni di attese si decongestiona il traffico sul quadrante Durantini/Pietralata, come pensato e voluto 10 anni fa"
Enzo Luciani - 5 Febbraio 2021

Rivoluzione stradale nell’area tra via di Pietralata, via dei Durantini, via dei Monti Tiburtini.
Da giovedì 4 febbraio è possibile transitare nelle nuove vie Lise Meitner, via della Lignite e via della Magnetite è diventa a senso unico.
Ultimata la segnaletica orizzontale e verticale nel parcheggio di via della Lignite che potrà essere utile solo se si realizzerà un nuovo punto di accesso al nido Angelo Azzurro di via Federico Millosevich.

Mercoledì mattina è stata aperta al transito un’altra piccola via della zona, via Ugo Zatterin che permette così di evitare il semaforo tra via dei Monti Tiburtini e via dei Durantini per chi, proveniente dalla via Tiburtina, deve svoltare a destra verso via di Pietralata.
Via Zatterin si immette in una rotatoria su via dei Durantini che ora può ricevere il traffico proveniente anche da un’altra nuova strada, che ancora non ha nome (o forse lo erediterà da via della Antracite) che scende giù proprio dall’area di via della Lignite.

Esulta così il consigliere di Fratelli d’Italia Giovanni Ottaviano sul suo account Facebook “Dopo anni di attese per ritardi burocratici e per i soliti disturbatori, finalmente una viabilità che decongestiona il traffico sul quadrante Durantini/Pietralata pensato e voluto 10 anni fa.
Ora messa in sicurezza di via del Carbonio, apertura delle restanti vie e la realizzazione del parco Pertini, con recinzione, livellamenti del terreno, piantumazione, fontanella, lampioni, arredi e giochi per i bambini”.

“Oggi ho fatto un giro per le nuove strade che collegano Pietralata con l’Ospedale Pertini e con la viabilità principale di Via dei Durantini, tanti anni di cantieri per realizzare un progetto avviato oltre 10 anni fa e che grazie a questa Amministrazione ha visto finalmente luce.
Vedere attiva la rotatoria di Via dei Durantini, che per anni ha evocato un immagine di abbandono, aver “liberato” i residenti del nuovo complesso residenziale del comparto G, aver visto tanti parcheggi in un’area che si sta sviluppando con nuove costruzioni e girare per Via Brugnatelli, Via della Lignite, Via dell’Antracite, Via Meitner e tante altre non mi sembra vero.
Ci sono ancora alcuni problemi che non abbiamo intenzione di abbandonare ma ho visto molte vetture transitare sulla nuova viabilità, segno tangibile di aver fatto qualcosa di utile e di tanto atteso.
Del progetto SDO si parla dal 1960 – ha dichiarato l’8 febbraio Roberta Della Casa delegata della Sindaca per il IV municipio – ma le gare di appalto sono partite solo agli inizi del 2000; oggi possiamo dire di aver sbloccato la situazione!”

La mappa stradale

La lignite

La lignite è un combustibile fossile solido. E’ di colore scuro tra il bruno e il nero; il suo potere calorifico è moto variabile a seconda della composizione e del contenuto in acqua.
Nelle ligniti italiane si possono distinguere vari tipi: torbosa, torbo-legnosa o xiloide, picea.
Le ligniti si ritrovano quasi esclusivamente nei terreni dell’epoca terziaria e nel Quaternario.

Lise Meitner

Luise Meitner (1878-1968), fisica austriaca di origine ebrea, nel 1906 fu la prima donna a conseguire il dottorato di fisica all’università di Vienna.

La Meitner per prima fornì l’esatta interpretazione del processo di fissione nucleare.
Diede inoltre importanti contributi nel campo della fisica atomica.

Adotta Abitare A

Ugo Zatterin

Ugo Zatterin è nato a Venezia il 15 ottobre 1920 e deceduto al Policlinico Gemelli di Roma il 17 luglio 2000.
Laureato in giurisprudenza, giornalista professionista dal 1944, fu dapprima cronista parlamentare per i quotidiani L’Avanti, Il Tempo, La Stampa e La Gazzetta del Popolo.
Si è dedicato anche al cinema, collaborando alla sceneggiatura del film Senza veli.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti