Dar Ciriola asporto

Nuovo Servizio Anagrafico nel Municipio di Roma VII

Prendono il via i lavori di ristrutturazione del salone anagrafico
di Moreno Argentieri - 31 Luglio 2012

Lunghe file, locali piccoli e poco accoglienti, tantissime richieste di carte d’indentità appesantite dall’obbligo al documento anche per bambini.

L’assessore al personale del Comune di Roma On.le Cavallari, alla ricerca di soluzioni che vengano incontro alle difficoltà della cittadinanza.

Mezzi di informazione che continuano a sfornare dati ed interviste, spesso slegate tra loro e che non fanno altro che alimentare ed aumentare la diffidenza del cittadino verso gli impiegati Comunali. Nell’intervista l’assessore  sostiene che i dipendenti aventi la delega non stanno invece allo sportello e sono utilizzati a servizi diversi. La cosa che per quanto ci riguarda, sostiene l’assessore al personale del Municipio Roma VII, Alessandro Moriconi non risponde a verità… è una generalizzazione gratuita. L’unica anomalia nel mio municipio, se così si può definire, consiste nell’avere tra il personale agli sportelli alcuni sindacalisti e questo ovviamente può incidere sull’organizzazione del lavoro e sulla produttività, ma stiamo cercando di risolvere il problema.

In un articolo sul Messaggero di Roma continua Moriconi,  si stila una sorta di classifica sulla produttività per le Carte di Identità rilasciate dal 1° al 30 Giugno. Il primo posto lo conquista il Municipio Roma IV con ben 3397 carte, seguono il XIII° con 3123 e il XII° con 3062… terz’ultimo il nostro Municipio con 1166. Una classifica che non dice nulla in quanto mancante del numero di addetti, il numero di abitanti e quante rilasciate ai residenti di municipi diversi, visto che i romani possono utilizzare per i servizi anagrafici tutti e 19 i municipi in cui è divisa ancora la città.

Nel Municipio Roma VII la Giunta e la Direzione hanno deciso di puntare tutto sull’accoglienza e i dirigenti tecnici ed amministrativi hanno condiviso una ridistribuzione degli spazi e collocato in un edificio sempre all’interno dello stabile di via Prenestina, 510 prestazioni come il Servizio di Cassa, le Residenze, i Cambi di Domicilio, le Cancellazioni Anagrafiche e gli Attestati di Soggiorno. Nel vecchio edificio saranno aumentati gli sportelli da 5 ad 8, migliorato la postazione del servizio Informazioni e portato i posti a sedere da 30 a 78.

All’avvio dei lavori di ristrutturazione del salone anagrafico erano presenti sia l’assessore ai Lavori Pubblici Mauro Ferrari e sia il Presidente del Municipio Roberto Mastrantonio i quali oltre a sottolineare l’importanza di rendere più accoglienti e funzionali gli uffici, hanno garantito che la direzione Amministrativa di concerto con quella del Municipio Roma VI ha provveduto a trasferire per tutta la durata dei lavori 4 dipendenti a cui saranno aperti nei locali di via Torre Annunziata, altrattanti sportelli da dedicare al rilascio delle Carte di Identità.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti