Occupati abusivamente cantieri centro anziani e asilo nido di viale Primavera

"La colpa è di Alemanno" denunciano in una nota consiglieri provinciale e comunale del Pd Pino Battaglia e Massimiliano Valeriani
Comunicato stampa - 24 Settembre 2012

“Il cantiere per la riqualificazione dell’area di Centocelle vecchia, su viale della Primavera nel VII municipio, è fermo da un anno, seppellito dall’inerzia della Giunta capitolina. Parliamo di strutture praticamente finite, di un centro anziani, di un asilo nido, di un punto informa giovani, previste dal Contratto di quartiere, il programma di recupero edilizio e sociale portato avanti dall’amministrazione di centrosinistra per le aree carenti di servizi, con l’obiettivo d’ integrare riqualificazione urbanistica e politiche di welfare”.

La denuncia, in una nota del 19 settembre 2012, arriva dai consiglieri provinciale e comunale del PD Pino Battaglia e Massimiliano Valeriani dopo un sopralluogo al complesso di edilizia comunale chiesto dagli stessi residenti. “Con l’amministrazione Alemanno, i lavori, iniziati nel 2005, sono stati dapprima rallentati – accusano i consiglieri Pd – e poi da gennaio il cantiere è rimasto abbandonato, lasciando che gli edifici destinati ai cittadini venissero occupati abusivamente. Gli abitanti del quartiere hanno lanciato un appello al Partito Democratico perché quelle strutture sono state pensate e realizzate per loro, per avere a disposizione nuovi servizi utili. Dalla Giunta Alemanno attendiamo spiegazioni. I nuovi progetti di riqualificazione delle periferie annunciati dal sindaco, vedi il caso di Tor Bella Monaca, sono infatti naufragati. Inaccettabile che finiscano nel baratro anche opere praticamente terminate e attese dai cittadini”. “In merito – annuncia Valeriani – intendo convocare al più presto la Commissione Trasparenza”. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti