Online avviso pubblico per graduatoria unica servizio trasporto disabili

Previsti aumento di budget, chiarezza e semplificazione dei processi
Redazione - 28 Marzo 2019

È ufficialmente online l’avviso pubblico per la formazione della graduatoria unica relativa al “Regolamento Servizi, misure e interventi per la mobilità individuale delle persone con disabilità” per la loro piena ed effettiva inclusione nella società.

Il nuovo Regolamento, approvato il 4 dicembre dall’Assemblea Capitolina, colma un vuoto normativo: l’ultimo in materia risale infatti alla Deliberazione del Consiglio Comunale n. 25/2004, un testo vecchio di 14 anni.

Obiettivo primario rimane quello di offrire un servizio di trasporto adeguato a tutte le persone con disabilità che non abbiano la possibilità di servirsi dei mezzi pubblici. Tra le novità introdotte l’apertura a tutti i tipi di disabilità, anche intellettiva, e la libertà di scegliere tra diverse tipologie di trasporto.

“Abbiamo fissato un quadro di regole definite per offrire un servizio di trasporto adeguato a tutte le persone con disabilità, anche quelle di tipo intellettivo-relazionale. Nel bilancio previsionale 2019-2021 di Roma Capitale abbiamo previsto un incremento di risorse per il trasporto delle persone con disabilità, per un totale di 21 milioni nel triennio. Un impegno concreto per rendere Roma una città più accessibile a tutti”, dichiara l’Assessora alla Città in movimento, Linda Meleo.

“Rendere accessibile a tutti, nessuno escluso, Roma Capitale, significa garantire anche adeguati servizi in relazione alla mobilità. Mentre stiamo andando avanti con il monitoraggio di tutta la situazione dell’accessibilità dei mezzi pubblici e delle fermate metro in collaborazione con Atac, abbiamo messo in campo questo servizio di mobilità individuale e personalizzata fermo al palo da anni. Contiamo di ampliare moltissimo la platea dei destinatari grazie al raddoppio dei fondi e di migliorare tutto il servizio. Un ringraziamento particolare va alla Consulta cittadina e a quelle municipali sui temi della disabilità che, insieme alle associazioni, hanno collaborato fattivamente al raggiungimento di questo importante obiettivo”, spiega Andrea Venuto, delegato della Sindaca di Roma all’Accessibilità Universale.

“Finalmente dopo 14 anni, il trasporto è accessibile a tutte le persone con disabilità. Un lavoro complesso grazie al quale abbiamo ottenuto il superamento delle opacità che rendevano il servizio, stando agli atti, accessibile a pochi, sempre gli stessi, e senza alcuna disciplina. Abbiamo definito, in più di un anno e mezzo di condivisione e confronto con i fruitori del servizio, l’aumento delle risorse a bilancio permettendo maggiori fondi per singolo utente, la trasparenza nella rendicontazione, la libertà di scelta dei mezzi e soprattutto la platea dei beneficiari”, spiega Simona Ficcardi, Consigliera M5s di Roma Capitale.


Commenti

  Commenti: 1

  1. Massimiliano Arceri


    E’ un ottima cosa spero di usufruire anche io del servizio del trasporto dei pulmini perchè a breve anche io ne avro bisogno

Commenti