Orazione laica: “La preghiera di un uccellino”

Le vie infinite dell’Arte e l’offerta del Duo Filamistrocca
Maria Lanciotti - 15 Aprile 2020

Un respiro profondo ed è già preghiera ai primi accordi dell’Ave Maria di Schubert,   fuori da ogni cattedrale e dentro l’anima.

Daniele Mutino alla fisarmonica e Claudio Montuori /uomo uccello di Torpignattara, compagni di mille battaglie in difesa dell’Arte di strada e fratelli nella musica, hanno eseguito a Roma nei giorni scorsi ‒  nell’ambito e nelle modalità consentiti dalle restrizioni relative al Covid ‒ la loro versione del toccante brano titolandolo “La preghiera di un uccellino”, in risposta forse al volo macabro degli uccellacci che stanno oscurando il cielo e la vita.

Una preghiera che sia corale e soffi forte per scacciare cedimenti e ravvivare la speranza quando la fiammella trema.

 

 

Maria Lanciotti


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti