Ostia, Figliomeni (FDI): Spiagge libere nel degrado e servizi inesistenti

Redazione - 11 Giugno 2019

“Come accaduto negli ultimi anni il mare di Ostia, che dovrebbe essere l’oro di Roma, non consente ai romani di godere di un po’ di meritato riposo, specie a coloro che non si possono permettere il lusso di spendere soldi negli stabilimenti balneari. Una ulteriore responsabilità dell’amministrazione a guida grillina visto che molte spiagge pubbliche presentano carenza di bagnini, degrado diffuso con zone transennate, calcinacci e rifiuti di ogni genere tra cui amianto oltre ad essere anche rifugio di fortuna per sbandati. Motivi che, in aggiunta alla diffusa presenza di ostacoli che impediscono alle persone con disabilità di raggiungere la battigia, inducono romani e turisti ad evitarle anche perché tali zone sono privi di servizi ricettivi, punti ristoro, wifi e possibilità di affittare lettini e sdraio a prezzi accessibili.

“Come Fratelli d’Italia abbiamo presentato una specifica interrogazione al Sindaco Raggi per invitarlo ad intraprendere tutte quelle azioni necessarie per bonificare le spiagge libere, dotarle di servizi, renderle accessibili ed attivare un piano di sostegno alle attività commerciali, molte delle quali sono già state costrette alla chiusura a causa dell’incapacità grillina“.

È quanto dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti