Categorie: Sport
Municipi:

Pallanuoto: la Roma Nuoto a Catania per chiudere il girone in bellezza

La sfida contro il Muri Antichi, ancora imbattuto in casa, alla piscina Franco Scudieri

Un’ultima partita per completare il girone perfetto. La Roma Nuoto sabato 20 febbraio 2016 è chiamata alla trasferta a Catania per sfidare il Muri Antichi, con l’obiettivo di centrare l’undicesima vittoria consecutiva e chiudere da imbattuta il girone d’andata.

Il team siciliano sta disputando un ottimo campionato, con un bottino di 15 punti e a sole due lunghezze dalla zona play off. Ancora imbattuti in casa, i catanesi hanno avuto la meglio su Aqavion, Arvalia, Nuoto Catania, 7 Scogli e Latina, mentre sono stati sconfitti in trasferta da RN Salerno, Civitavecchia, Palermo, Arechi e, nell’ultima giornata, dalla Promogest.

In casa Roma c’è grande attesa per quest’ultima sfida del girone d’andata, che potrebbe regalare ai giallorossi – già campioni d’inverno del girone sud – la soddisfazione di aver chiuso la prima metà della stagione senza sconfitte né pareggi.

Tutti gli uomini a disposizione del tecnico Mario Fiorillo: la Roma volerà a Catania nella mattinata di domani. La sfida, in programma presso la piscina Francesco Scuderi, si giocherà ad un orario insolito, le 13.30. Arbitri: Ercoli e Magnesia.
RomaPallanuoto
“Mi aspetto una gara complicata” le prime parole del tecnico Fiorillo. “Affrontiamo una squadra che sta facendo molto bene in questo campionato e che in casa non ha mai perso. Nel roster vantano un ottimo straniero e giocatori molto validi per la categoria, allenati da un tecnico di grande valore. Noi ci siamo preparati bene, siamo pronti e sempre più consapevoli del nostro valore. Ho chiesto ai ragazzi di non guardare la classifica e pensare solo a noi stessi, vogliamo continuare la strada intrapresa, senza soste. Voglio massima concentrazione, perché servirà una prestazione in linea con quella di sabato scorso: giocando con grande intensità abbiamo concesso poco in difesa, e con un’attenta fase di attacco siamo stati bravi ad imporre sin da subito la nostra pallanuoto”.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento