Parco don Biavati: non è demerito dei volontari la mancata manutenzione

Non si può far ricadere esclusivamente sulle loro spalle un onere che compete all'Amministrazione
Alessandro Moriconi - 3 Novembre 2020

Stamattina, dopo aver segnalato ieri al neo Assessore all’Ambiente Stefano Cicerani la necessità di far ritirare gli oltre 30 sacchi di rifiuti, frutto della pulizia eseguita dagli attivisti della LAC nel Parchetto di via Castore Durante ed essere rimasti sorpresi della rimozione da parte di Ama Spa, siamo andati a verificare la situazione nel Parco Don Cadmio Biavati sempre su via delle Palme.

Purtroppo sono bastati pochi istanti per farci cambiare l’umore … giusto il tempo di percorrere la distanza che lo separa dal Parchetto di Castore Durante.

Davanti ai nostri occhi una foresta quasi amazzonica, un parco evidentemente rimasto orfano dei tanti volontari che più volte lo hanno tirato a lucido.

Farmacia Federico consegna medicine

Ma questo si sa, va messo in conto quando l’amministrazione non ci mette niente di suo per garantire una adeguata manutenzione di quelli che sono beni comuni.

Queste aree non possono essere affidate in esclusiva a dei volontari ai quali non vanno addebitate responsabilità che ricadono sull’Amministrazione.

Ai volontari va anzi riconosciuto il loro prezioso contributo prestato con passione in uno spazio più prezioso che mai in quel quadrante.

Ma l’Amministrazione sa bene che non può delegare in toto quella manutenzione ordinaria che necessiterebbe solo di essere programmata.

Intanto non passa giorno che sui network non ci sia un spot della Giunta che declama manutenzioni del verde e realizzazioni di aree giochi per bambini.

Bene, ne facciano uno anche per il Parco Don Cadmio Biavati a Centocelle!

 

https://www.facebook.com/abitarearoma/videos/386561769131103


Commenti

  Commenti: 1


  1. Il lavoro effettuato da parte del comune si nota dalle foto – e… il buon lavoro consiste appunto dalle foto da Voi scattate. Saluti e grazie

Commenti