Paris attacca le politiche sociali del Campidogliio

Paris: due milioni di euro in chiacchiere
Enzo Luciani - 14 Gennaio 2013

 “Trovo il percorso ‘rivoluzionario’ intrapreso dal Campidoglio per  il settore Sociale,  perlomeno stravagante se non dannoso per i servizi, gli operatori  e i cittadini".Dichiara in un comunicato il presidente del XV Municipio Gianni Paris. "In pieno periodo natalizio – prosegue il minisindaco – hanno preso vita due atti capitolini  di particolare rilevanza. Il 21 dicembre è stata approvata la Delibera di Giunta sul ‘riordino’ del settore. Nonostante le garanzie ricevute nei vari tavoli interassessorili,  nella delibera non si trova traccia di soldi per l’adeguamento contrattuale dei lavoratori del settore.  Il 28 dello stesso mese, il Dipartimento promozione dei servizi sociali e della salute, ha pubblicato  il  bando per una convenzione che impegna oltre due milioni di euro per la creazione di un  ‘Polo Cittadino di informazione e sostegno per gli anziani, i disabili, le neomamme e le loro famiglie’.

Allora, se non è stato nemmeno possibile  adeguare il contratto degli operatori, fermo da circa dieci anni,  privando  gli utenti di molte ore di sostegno, è possibile che subito dopo si possano destinare  milioni di euro per duplicare attività di informazione  e propagandare interventi spot?  Infatti per quanto riguarda l’informazione, vorrei far notare al Campidoglio che si tratta  di attività normalmente svolte dai Segretariati Sociali dei Municipi o dagli sportelli informativi gestiti da volontari e cooperative sociali. Attività  che così  verrebbero fortemente svuotate. Ma questo  “Polo” non dovrà  poi ricorrere al livello territoriale  per capire come  soddisfare i diversi  bisogni espressi nei 19 Municipi?.

Inoltre leggendo il bando, pare proprio che un suo intento prioritario  sia la diffusione di iniziative caritatevoli e non risolutive, come per i pochi euro elargiti dalla Carta Roma. Credo che invece di investire risorse preziose per creare doppioni e  illudere i cittadini con le briciole,  sarebbe bene assicurare i fondi per la sostanza dei  servizi.  Allora sì che ci sarebbe qualcosa di importante da comunicare”

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti