Parte il Book sharin. Nuova vita ai libri usati

Nella settimana europea per la riduzione dei rifiuti, dal 19 al 27novembre, promossa dall'Ama e dal Campidoglio
Enzo Luciani - 18 Novembre 2011

E’ stata presentata oggi 18 novembre 2011 in Campidoglio l’iniziativa “Ri-leggo”, promossa da Ama e da Roma Capitale, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Hola” e patrocinata da “Biblioteche di Roma”. Il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno è intervenuto consegnando due volumi agli organizzatori e lodando Ama e questa iniziativa che “ci porterà ad avere più rispetto per i libri e per il materiale che accatastiamo, creando nuovi stimoli di avvicinamento alla cultura”.
Presenti l’Assessore alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale, Dino Gasperini, l’Assessore all’Ambiente di Roma Capitale, Marco Visconti, il Presidente della Commissione Ambiente di Roma Capitale, Andrea De Priamo, il Presidente di Ama Piergiorgio Benvenuti, il Presidente di “Biblioteche di Roma” Francesco Antonelli e il Segretario dell’Associazione “Hola” Dario Sarra.

In occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, che si svolgerà dal 19 al 27 novembre, Ama metterà a disposizione alcune strutture aziendali a tutti coloro che vorranno donare e scambiare i propri libri usati, con la sola esclusione dei testi scolastici.
I cittadini potranno utilizzare i 12 Centri di Raccolta Ama presenti in città e i 2 sportelli Ta.Ri riservati alle utenze domestiche in via Capo d’Africa 23/b e via Giovanni Amenduni a Ostia.
Oltre che in queste strutture fisse, i cittadini che aderiranno all’iniziativa potranno portare i volumi anche presso i punti di raccolta mobili, normalmente riservati ai rifiuti ingombrati, attivi nella settimana compresa tra il 19 e il 27 novembre. In questo caso, saranno a disposizione ben 113 postazioni di raccolta dislocate nei municipi IV-V-VI-VII-VIII-IX-X-XII-XIII-XV-XVI-XVII-XVIII-XIX e XX. Tutti i punti di raccolta, sia fissi sia mobili (elencati nelle schede allegate), possono essere facilmente visualizzati sul sito www.amaroma.it.

Il personale dell’associazione “Hola” provvederà al ritiro dei volumi raccolti o scambiati e sottoporrà a piccoli interventi di restauro quelli più malridotti. Tutti i libri saranno poi destinati alle biblioteche e ai centri specializzati del circuito Biblioteche di Roma oppure verranno distribuiti in occasione di eventi pubblici rivolti alla cittadinanza.

Il Presidente dell’Ama, Piergiorgio Benvenuti ha evidenziato come “fin dai tempi antichi gli esseri umani hanno sempre sentito il bisogno di condividere, per desiderio di conoscenza, spirito comunitario o semplice curiosità, questi “animali sociali” come amava descriverli Aristotele nella sua opera “Politica” si sono distinti sempre per la forte attitudine partecipativa. Partendo dal cibo, alla medicina, alla scienza, sino ad arrivare all’arte, soprattutto nell’ambito delle lettere, si è sviluppata tale sensibilità sino a giungere oggi alle moderne pratiche di book-crossing o di book-sharing, molto in voga soprattutto tra i giovani”.

“Non posso che congratularmi con gli organizzatori di questa iniziativa – ha aggiunto l’Assessore, Marco Visconti – Roma è fortemente impegnata nel riciclo e i miei antenati mi hanno insegnato che i libri non vanno mai buttati, ma tramandati di generazione in generazione”.

 

“Il principio del riuso è uno dei cardini della normativa europea sui rifiuti – ha dichiarato, Andrea De Priamo – Sensibilizzare la popolazione su questo tema ha valenza culturale e ambientale e Ri-leggo va verso questa direzione”.

 

Adotta Abitare A

L’Assessore, Dino Gasperini si augura che “nel tempo, questa iniziativa possa diventare un appuntamento fisso per i romani che potranno comunicare cultura in maniera diversa. Inoltre, il ritrovamento di testi andati perduti nel tempo sarà motivo di arricchimento del nostro patrimonio oltre che un aiuto per chi non ha la possibilità di comprarli”.

 

A conclusione il Presidente Benvenuti ha aggiunto che “Ama attraverso la convenzione con l’Associazione Hola e il Patrocinio delle biblioteche di Roma, nell’ambito della settimana europea per la riduzione dei rifiuti, invita i cittadini a non far morire i libri, bensì a consegnarli ai nostri punti dedicati per poi farli rivivere e leggere da altri. Lanciamo come Ama il book-sharing attraverso la nostra struttura. Diffonderemo la nostra attività di Ri-leggo attraverso locandine adeguatamente diffuse ed attraverso il nostro sito internet www.amaroma.it. Ricordiamo, infine, le altre iniziative di Ama per la riduzione dei rifiuti. Attraverso i nostri centri di raccolta, fissi e mobili, raccogliamo i materiali ingombranti, elettrici ed elettronici che vengono avviati al recupero per il 70% . Con i 1450 cassonetti gialli presenti sul territorio romano raccogliamo, invece, indumenti usati (nel 2007 circa 2480 tonnellate, nel 2010 circa 6000 tonnellate). La convenzione con il Salvamamme, invece, ci consente di raccogliere materiale per i bambini, dai giocattoli alle carrozzine.”.

Al termine della Conferenza stampa tutti gli intervenuti hanno donato un libro, dando il via all’iniziativa.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti