Patenti facili nel Lazio

Perquisizioni in tutta la Regione
Enzo Luciani - 6 Ottobre 2011

Un giro di compravendita di patenti di guida è stata scoperto nella Regione Lazio. Le patenti, regolari, venivano rilasciate principalmente a cittadini stranieri che in cambio di denaro – somme comprese tra 1.500 e 2.000 euro – riuscivano a passare agevolmente gli esami.

In particolare, l’indagine è scattata in seguito al controllo di alcuni stranieri alla guida, trovati in possesso di patenti regolari malgrado non parlassero una parola di italiano. Le perquisizioni sono scattate all’interno di abitazioni e agenzie di scuola guida. Indagati anche funzionari della motorizzazione civile compiacenti. Nel frattempo, i duecento agenti della Capitale, di Ciampino e Fiumicino, coordinati da Antonio Di Maggio hanno rotrovato un migliaio le patenti nelle perquisizioni, un centinaio quelle sequestrate.

«L’operazione di questa mattina contro le “patenti facili” – afferma Gianni Alemanno, sindaco di Roma – è una garanzia a tutela di tutti gli utenti della strada. Esprimo il mio ringraziamento alla Polizia Roma Capitale per questo intervento che fa seguito alla grande quantità di controlli capillari sui tagliandi delle assicurazioni e ai quasi 5000 controlli antidroga e antialcool di questi ultimi mesi. Patenti e assicurazioni regolari, e guida cosciente e non sotto l’effetto si sostanze stupefacenti o di alcolici, sono la prima garanzia per lottare seriamente contro la piaga delle tragedie sulla strada».  
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti