Pestato per 400 euro

Bengalese, proprietario di un minimarket, è stato rapinato e picchiato davanti la figlia di 3 anni
M.G.T - 4 Novembre 2010

Quattrocento euro, questa la cifra per la quale un commerciante bengalese ha rischiato di perdere la vita davanti agli occhi della figlioletta di tre anni.

L’uomo, che gestisce da tempo un minimarket nei pressi di via Casal de’ Pazzi, lo scorso 2 novembre ha visto entrare un gruppo di romeni inferociti che, quasi senza parlare, si sono scagliati su di lui colpendolo con un bastone. Nonostante il commerciante avesse consegnato tutto quello che era presente in cassa, i banditi non hanno smesso di pestare violentemente l’uomo. Anche la piccola, che ha assistito al pestaggio, è stata ferita da una botta di striscio.

Il bengalese è riuscito a dare l’allarme ai carabinieri, che hanno prestato soccorso all’uomo ed alla piccola trasportandoli all’Ospedale Sandro Pertini. Il primo ha riscontrato un ematoma alla testa e la seconda una lieve contusione al braccio destro. Grazie alla testimonianza dell’uomo è stato possibile identificare i tre rapinatori di 23, 38 e 42 anni, tutti di nazionalità romena. Gli aggressori sono stati rintracciati attraverso la segnalazione di una rissa nei pressi di Mentana di cui erano protagonisti.

Ora i tre sono detenuti nel carcere di Regina Coeli.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti