Pet therapy, Figliomeni (Fdi): “Per i malati un aiuto concreto nelle corsie”

Redazione - 14 Gennaio 2020

“Studi scientifici dimostrano sempre di più quanto gli animali siano in grado di migliorare la vita delle persone, contribuendo in modo preponderante a superare problematiche di diversa natura. Prezioso è il loro contributo in caso di disabilità, dove cani, gatti, conigli, cavalli e asini sono importanti figure in caso di invalidità e di terapie assistite, validi nel trattamento di disturbi come l’autismo, malattie mentali, depressione, disturbi post-traumatici, supporto per non vedenti, senza tralasciare l’importanza che rivestono con bambini e adolescenti nel superamento di paure, solitudine e rapporti conflittuali.

“Da sempre grandi fautori della pet therapy, abbiamo presentato anche in passato una mozione in Campidoglio, volta all’utilizzo dei nostri amici animali negli hospice oncologici, nelle scuole, negli ospedali, nelle comunità di recupero e in tutte quelle realtà che necessitano di un supporto “dolce” ma significativo nei confronti di chi attraversa momenti difficili della propria vita, al fine di realizzare dei protocolli d’intesa tra Regione Lazio e Roma Capitale. Sempre più persone costrette a lunghi ricoveri, ci chiedono di intervenire a livello politico con atti specifici per avere accanto a loro i propri animali domestici, in particolare i malati oncologi, che siano bambini o adulti, perché la loro vicinanza diminuisce la paura, riduce il dolore, evita il disagio emotivo, tutti aspetti fondamentali per chi purtroppo convive con malattie provvisorie se non addirittura a lungo termine. Un plauso quindi per tutte quelle realtà ospedaliere che stanno mettendo in pratica la pet therapy con sempre maggiore presenza, con l’auspicio che questa pratica diventi sempre più presente nella nostra società”.

Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vicepresidente dell’Assemblea Capitolina.

Fresco Market
Fresco Market

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti