Piano merci, nuove regole per ingresso ztl

Aurigemma: "sistema più razionale, incentivi per chi inquina meno"
Enzo Luciani - 31 Ottobre 2011

Da domani 1 novembre sarà in vigore la delibera che rivede l’accesso dei veicoli immatricolati come autocarri all’interno delle zone a traffico limitato, propedeutica alla redazione del Piano Merci.

Tariffe alte per chi inquina di più, premiati i veicoli a minor impatto ambientale, pagano anche veicoli del soccorso stradale e i servizi funebri. Accesso senza limitazioni orarie per autocarri elettrici, Gpl, metano, ibridi e bimodali fino a 65 ql. Dal 1 luglio 2012 l’accesso alla ZTL Merci, così come definita dalla Delibera di Giunta n. 44/2007, sarà consentito ai veicoli adibiti al trasporto delle merci solo se muniti di permesso. Oggi il permesso è richiesto per l’accesso alle sole ZTL centro Storico e ZTL Trastevere. Sui permessi sarà indicata la categoria emissiva del veicolo.

Come cambiano le tariffe

Euro2 Euro3 Euro4 Euro5 Gpl/metano/ibrido/elettrico-bimodale
2011 € 800 € 650 € 450 € 400 € 100
2012 € 800 € 650 € 550 € 400 € 100
2013 € 800 € 550 € 400 € 100
2014 € 800 € 650 € 450 € 100
2015 € 650 € 450 € 100
2016 € 650 € 450 € 100

Le nuove fasce orarie

Nuove fasce orarie per la distribuzione delle merci all’interno della ZTL Merci (comprende la ZTLCentro Storico) e della ZTLTrastevere:
I. autocarri fino a 35 q.li Euro 2 e 3 non potranno accedere dalle 7,00 alle 10,00 e dalle 16,00 alle 20,00;
II. autocarri Euro 4 e 5 e 6 fino a 35 q.li non potranno accedere dalle 17,30 alle 20,00;
III. autocarri elettrici, GPL, metano, ibridi e bimodali fino a 65 q.li senza limitazioni.

Gli autocarri di cui ai punti I. e II. superiori a 35 q.li e quelli di cui al punto III. superiori a 65 q.li non potranno accedere dalle 7,00 alle 20,00.

Dall’1 novembre, le suddette fasce orarie verranno applicate per gli autocarri utilizzati in conto proprio per la distribuzione di merce non deperibile (anche se già autorizzati con permessi ZTL, rilasciato in data antecedente all’1 novembre, e che riporta le fasce orarie 20.00 – 10.00 e 14-00 – 16.00).

Adotta Abitare A

Per tutte le altre tipologie di distribuzione merci, le fasce orarie entreranno in vigore secondo il calendario di seguito riportato:

autocarri Euro 2 e 3 dal 1° luglio 2012;
autocarri Euro 4 dal 1° luglio 2013;
autocarri Euro 5 dal 1° luglio 2014;
autocarri Euro 6 dal 1° luglio 2015.

Tutte le altre categorie di permessi rilasciati per autocarri, e che non riguardano pertanto la distribuzione merci, non prevederanno l’applicazione di fasce orarie.

Tempo sosta limitato
Dall’1 novembre la sosta per carico e scarico merci è limitato a 30 minuti. Sarà obbligatorio esporre il disco orario.

Progressiva inibizione all’accesso alla Ztl per veicoli 1, 2 e 3
Con gradualità sarà inibito l’accesso alla ZTL Merci e ZTL Trastevere (con l’eccezione degli autocarri alimentati a GPL, metano, elettrico, bimodale con funzionamento elettrico) ai veicoli più inquinanti:

– i veicoli Euro 1, benzina e diesel, potranno accedere alla ZTL Merci e alla ZTL Trastevere fino al 31 ottobre 2011. I permessirimangono validi fino a scadenza, ma non sono più rinnovabili;
– i veicoli Euro 2, benzina e diesel, potranno accedere alla ZTL Merci e alla ZTL Trastevere fino al 31 ottobre 2012 e i relativi permessi rilasciati successivamente al 31 ottobre 2011 decadranno comunque alla data sopra indicata, senza diritto ad alcun rimborso;
– i veicoli Euro 3 diesel potranno accedere alla ZTL Merci e alla ZTL Trastevere fino al 31 dicembre 2013;
– i veicoli Euro 3 benzina potranno accedere alla ZTL Merci e alla ZTLTrastevere fino 31 dicembre 2014.

Sono esclusi dalla progressiva inibizione all’accesso alla ZTL gli autocarri utilizzati dalle aziende e gli Enti impegnati nell’attività di realizzazione, riparazione e manutenzione delle reti (Acea, Telecom, Enel, Eni, Italgas) e nei servizi postali, i quali per circolare dovranno comunque essere muniti di permesso.
Fino ad ora, circolavano a titolo gratuito.Per assicurare una maggiore flessibilità nell’utilizzo delle flotte aziendali, saranno rilasciati permessi senza indicazione della targa. L’accesso alla ZTL, nella stessa giornata, sarà consentito ad un numero di veicoli pari al numero dei permessi acquistati.
IMPORTANTE: il rapporto tra il numero dei permessi acquistati da tali enti e il numero dei veicoli facenti parte della flotta aziendale non potrà essere inferiore a 1 a 10. Il costo dei permessi verrà calcolato come media ponderata in funzione delle caratteristiche emissive dei veicoli facenti parte della flotta aziendale e comunicati (con allegata carta di circolazione) a Roma servizi per la mobilità.

Aumento dei limiti della portata massima per il rilascio dei permessi
Per gli autocarri alimentati a GPL, metano, elettrico, bimodale con funzionamento elettrico, viene aumentata a 65q. (purché a parità di sagoma) la portata a pieno carico degli autocarri per i quali è possibile richiedere il permesso categoria "merci" e categoria "servizi tecnologici". Il precedente limite era fissato in 35q.

Esenzioni
La normativa non si applica agli autocarri che svolgono servizio pubblico: Forze di polizia, Ama, autoparco di Roma Capitale, Aziende del Tpl, trasporti pubblici di linea, taxi e Ncc, mezzi adibiti alla rimozione dei veicoli in sosta d’intralcio, veicoli a esclusiva trazione elettrica, car pooling e car sharing, veicoli a servizio delle persone con disabilità.

Regolarità contributiva
Il rilascio dei permessi per gli autocarri, con l’esclusione di quelli rilasciati in favore dei residenti, è subordinato alla dimostrazione della regolarità contributiva (Documento unico di regolarità contributiva – DURC)

Permessi per veicoli adibiti a soccorso stradale e servizi funebri
Per l’accesso alla Ztl dovranno dotarsi di permesso temporaneo a pagamentoanche i veicoli adibiti a soccorso stradale e al trasporto funebre.

Permessi per gli enti adibiti a pubblici servizi
Per le vetture di servizio delle aziende e gli Enti impegnati nell’attività di realizzazione, riparazione e manutenzione delle reti (Acea, Telecom, Enel, Eni, Italgas) e nei servizi postali dovranno essere acquistati i permessi ZTL"Servizi tecnologici" alla tariffa di € 564,62.

Come richiedere i permessi
Presso gli Sportelli al Pubblico di Roma Servizi per la Mobilità S.r.l. siti in piazzale degli Archivi n. 40 (Eur) e attivi dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 16.30;
per posta, trasmettendo la documentazione a Roma Servizi per la Mobilità S.r.l. – Ufficio Permessi – piazzale degli Archivi n. 40 00144 Roma;
c) a mezzo fax, trasmettendo la documentazione al numero 06.4695.6660. 

Il nuovo sistema –  dichiara Antonello Aurigemma, assessore alla Mobilità di Roma Capitale – porterà alla razionalizzazione dell’intero sistema della logistica in città. Il provvedimento, che riguarda sia i mezzi adibiti al trasporto merci che quelli per le manutenzioni, introduce un sistema premiale per quelle aziende che si doteranno di veicoli a basso impatto ambientale e regolamenta nel breve-medio periodo gli importi dei permessi e le ‘date di uscita’ dei veicoli più vecchi del sistema.

Vengono inoltre modificati gli orari di accesso alle Ztl seguendo un analogo criterio di premialità per i mezzi meno inquinanti, mentre per ciò che concerne le piazzole di carico e scarico delle merci viene disciplinata la possibilità di controllo da parte degli ausiliari del traffico. Sono anche stati previsti due milioni di euro di incentivi per gli operatori che acquisteranno mezzi a basso impatto ambientale ed è stato istituito un tavolo di concertazione permanente con gli operatori del settore per monitorare l’attuazione del provvedimento. Va sottolineato che questo risultato è stato raggiunto grazie al contributo delle associazioni di categoria e dei consumatori, che hanno offerto un contributo importante e costruttivo".

Per qualsiasi informazione o chiarimento è a disposizione il Numero Unico della Mobilità 06.57003 attivo tutti i giorni 24 ore su 24.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti