Piano straordinario Ama a San Silvestro e a Capodanno

Centro storico raddoppiata la raccolta del multimateriale e triplicata quella della carta
Enzo Luciani - 30 Dicembre 2009

Per la notte di San Silvestro, l’AMA ha predisposto un piano straordinario per assicurare il decoro nelle aree della città interessate dalle manifestazioni per l’arrivo del nuovo anno.

Saranno in azione squadre speciali composte complessivamente da oltre 300 operatori e 50 mezzi speciali (bilici, compattatori, autobotti, officine mobili, innaffiatrici stradali, macchine vuotacassonetti, spazzatrici, furgoncini per il trasbordo dei rifiuti, ecc.), 200 uomini in più rispetto allo scorso anno. Un rafforzamento del servizio di pulizia reso possibile dal piano di assunzioni di AMA: gran parte di loro, infatti, sono stati scelti tra le “nuove leve” dell’azienda.

Durante la notte, inoltre, sarà attivo il servizio di raccolta dei rifiuti, in particolare presso le attività commerciali di ristoro (ristoranti, pub, ecc.). Posizionati circa 200 bagni chimici in punti di transito o di arrivo del flusso di folla partecipante al concerto dei Fori Imperiali/Colosseo. Aperti in via straordinaria, dalle ore 19:40 alle ore 03:00, i bagni fissi in muratura di piazza di Spagna e di piazza del San Silvestro.

A partire dalle ore 03:00 di notte, le squadre speciali attrezzate per l’occasione entreranno in azione per ripulire e lavare il sito dei Fori Imperiali/Colosseo (comprese le vie limitrofe), le altre aree cittadine dove sono previsti eventi analoghi, e i luoghi meta tradizionale di turisti e romani (piazza di Spagna, scalinata di Trinità de’ Monti, Pincio, piazza del Popolo, piazza Venezia, Pantheon, piazza Navona, Fontana di Trevi, Gianicolo, Campo de’ Fiori, area Quirinale, Termini, piazza Farnese, corso Vittorio Emanuele, largo Corrado Ricci, via dei Baullari, ecc.). Dalle ore 05:00 di mattina, inoltre, squadre di AMADisinfestazioni effettueranno interventi di disinfezione ed igienizzazione nelle aree del Centro Storico citate e nelle vie limitrofe. Alle ore 06:00 poi avrà inizio, in tutta la città, il primo dei 3 turni di pulizia ordinaria delle strade e di raccolta dei rifiuti. Nella giornata del 1 gennaio 2010 saranno complessivamente al lavoro oltre 1.800 operatori, che garantiranno in tutta la città i servizi di raccolta dei rifiuti, di pulizia e spazzamento.

Per eventuali emergenze, attivo 24 ore su 24 il PRONTO INTERVENTO AMA: tel. 0651693339/40/41.

Centro storico raddoppiata la raccolta del multimateriale e triplicata quella della carta

L’Ama informa che nell’ultima settimana sono state raccolte, nell’area monumentale del centro storico, circa 45 tonnellate di rifiuti differenziati (vetro, plastica, metallo, carta e cartone) grazie all’introduzione del nuovo modello di raccolta porta a porta.

L’istituzione delle ecopostazioni mobili permette già di raccogliere, mediamente ogni settimana, 20 tonnellate di multimateriale (contenitori in vetro, plastica, metallo) e 25 tonnellate di carta e cartone. Si tratta di un notevole incremento rispetto ai dati registrati nell’area prima dell’introduzione del nuovo modello. Con il vecchio sistema, infatti, si raccoglievano mediamente a settimana 12 tonnellate di multimateriale e 8 tonnellate di carta.

Adotta Abitare A

Il nuovo sistema sta contribuendo, dunque, ad aumentare le percentuali di differenziata e a migliorare il decoro urbano attraverso l’eliminazione del fastidioso fenomeno dei sacchi abbandonati per strada.

Il modello adottato, ispirato a una realtà all’avanguardia nella tutela ambientale come Monaco di Baviera, ha permesso di avviare nel centro storico una capillare raccolta differenziata nelle sue quattro frazioni, abbinando il ritiro domiciliare dell’indifferenziato e dell’organico (a giorni alterni) al conferimento mirato, tramite punti mobili di raccolta, del multimateriale (contenitori in vetro, plastica, metallo) e di carta e cartone.

Per venire incontro alle esigenze dei cittadini, le postazioni mobili di raccolta sono poste a una distanza inferiore ai 100 metri dalle abitazioni: uno sforzo notevole per l’azienda, visto che i cassonetti stradali, per regolamento, devono essere collocati a una distanza massima di 500 metri da ogni utenza.

Il nuovo modello è stato attivato solo da circa tre settimane e come consuetudine, necessita di tempi tecnici di rodaggio (sia per l’azienda sia per i cittadini). I dati sulla raccolta confermano la bontà della scelta di metodo, grazie alla quale, con il nuovo anno, migliorerà il decoro nell’area monumentale della città e aumenteranno ulteriormente le percentuali della raccolta differenziata.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti