Piazzale Loriedo, troppe parole e burocrazia

Impegni disattesi, nessuna giustificazione e cancelli ancora sbarrati
Antonio Barcella - 12 Aprile 2019
Abitare A Settembre 2019

Come era facile prevedere gli impegni presi a livello di Commissione Ambiente del IV Municipio si sono rivelati per degli inutili “bla, bla, bla” senza alcun seguito. L’apertura del parco pubblico di piazzale Loriedo non c’è stata!

Ora attendiamo che l’assessore Mariotti del IV Municipio trasformi le parole dette in sede di Commissione in fatti: “Se non si firma velocemente questa Determinazione Dirigenziale per rientrare in possesso dell’area pubblica mi assumo io la responsabilità di riaprire il parco insieme ai cittadini”.

Bene assessore noi cittadini siamo pronti e lei?
A noi la politica degli annunci a cui non seguono i fatti non ci è mai piaciuta indipendentemente dal colore politico delle amministrazioni.
Su piazzale Loriedo abbiamo assistito alle più incredibili storie di ordinaria burocrazia, dove gli assessori non erano neppure informati dei fatti (l’area verde non è mai stata sotto sequestro come accaduto invece per l’edificio commerciale!), dove il proprietario del bene ritira l’affido ma dimentica di farsi dare le chiavi.

Il 5 aprile 2019 si è consumata l’ennesima farsa con la convocazione della Commissione Ambiente davanti ai cancelli di piazzale Loriedo. Presenti all’incontro la presidente della commissione Nastrucci, gli assessori, alcuni consiglieri municipali e il funzionario del Dipartimento del verde del Comune di Roma. In rappresentanza del territorio il locale CDQ.

Nessuna giustificazione è stata addotta dal Dr. Lesti del Dipartimento del verde di Roma Capitale per i cancelli ancora sbarrati: solo una farsa… una storia di ordinaria burocrazia.

Antonio Barcella


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti