Pier Paolo Pasolini, “poeta profeta”, alla biblioteca Rodari 

Il 2 novembre, alle ore 11, nel 40° anniversario della sua scomparsa una conferenza a lui dedicata
di Marco Assab - 29 Ottobre 2015

Il 2 novembre 2015, alle ore 11:00 (ingresso libero), la biblioteca Gianni Rodari di Tor Tre Teste (via Francesco Tovaglieri 237/A) ospiterà una conferenza dedicata a Pier Paolo Pasolini, nel 40° anniversario della sua morte.

unnaL’evento si inserisce a conclusione della mostra “Shoah i risvolti del pregiuzio” e sarà a cura dell’autore della stessa, il pittore ed intellettuale Antonello Morsillo, il quale esporrà per l’occasione una nuova tela raffigurante proprio Pier Paolo Pasolini.

Parteciperanno anche Michela Giacomelli, presidente dell’associazione “Il ventre della città” e Giulia Pietroletti, assessore del V municipio.

L’intento di Morsillo è quello di analizzare ed esplicitare l’aspetto “poetico e profetico” delle opere di Pasolini, considerato uno dei maggiori artisti italiani del XX secolo, il quale sfugge a qualsiasi categorizzazione per via di una versatilità senza eguali. Fu infatti regista, poeta, pittore, scrittore, sceneggiatore, regista cinematografico e drammaturgo, oltre che giornalista. Si distinse altresì per un intellettualismo libero e senza vincoli, che lo portò ad esprimere forti critiche nei riguardi di certi fenomeni che andavano sviluppandosi nell’Italia del dopoguerra.

A 40° dalla scomparsa è ancora forte la sua eredità culturale.

Ecce Vinum

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti