Categorie: Ambiente Associazioni
Municipi: | Quartiere:

Pietralata più verde e decorosa

Ci pensano le Associazioni Daje de Alberi e il Comitato Popolare Monti di Pietralata. Aceri e cipressi saranno curati per due anni dalla messa a dimora

Mercoledì 24 novembre 2021 ad iniziare dalle ore 9:30 in Via Gerardo Chiaromonte, si procederà per iniziativa delle Associazioni Daje de Alberi e il Comitato Popolare Monti di Pietralata, alla messa a dimora dei primi nuovi 10 alberi a Pietralata.

Le Associazioni di Pietralata, rebus sic stantibus, hanno deciso di voltare pagina e prendersi cura del loro territorio, seriamente, e spendendosi in prima persona giacché è il piccolo impegno di più persone quello che può raggiungere il grande risultato di veder nascere a nuova, ridente, decorosa e salubre vita la casa comune.

Alla concretizzazione della magnifica iniziativa hanno concorso numerosi cittadini con donazioni e raccolta fondi. Grazie pure alla banca Intesa Sanpaolo e la consulenza del Dipartimento di Tutela Ambientale di Roma Capitale.

Ad essere messi a dimora saranno:

– 1 acero campestre che troverà la sua nuova casa in Via del Casale Rocchi dove prenderà il posto di un albero morto;

– 9 cipressi (3 per ciascuna rotonda) che verranno piantumati sulle 2 rotonde ad oggi spoglie di Via Gerardo Chiaromonte e sulla rotonda di Via dei Durantini – angolo Via L. Montalcini/Via G. Fava.

“La cura dei nuovi alberi – ci dice Flavio Fianco presidente del Comitato Popolare Monti di Pietralata – impegnerà per i successivi 2 anni dalla piantumazione, volontari, cittadini, gestori di attività commerciali di prossimità che contiamo di coinvolgere attraverso una campagna di adozione e sensibilizzazione alla cura del verde e degli spazi pubblici.

L’obiettivo della sinergia tra le due associazioni è di coinvolgere nel costruire una rete sociale e culturale che metta in stretta correlazione le persone con il verde all’interno di spazi urbani e dei parchi. Dare colore ed ossigeno al quartiere – conclude Flavio Franco – dipende da quanto riusciamo ad amare veramente e curare senza sosta di conseguenza il nostro verde e i nostri spazi”.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento