Pietre d’inciampo nel V Municipio

Saranno installate, nella mattina del 14 gennaio, al Pigneto e a Centocelle
F. S. - 13 Gennaio 2020

I quartieri romani interessati dall’installazione di pietre d’inciampo (stolpersteine), lunedì 13 e martedì 14 gennaio, sono i seguenti: il Ghetto, Prati, Boccea, Pigneto-Prenestino e Centocelle.

Per quanto riguarda questi ultimi quartieri del V Municipio, sono previste 3 pietre intitolate a 3 diversi martiri per la libertà: in via Giovenale l’installazione riguarderà Ferdinando Persiani, morto nel lager di Mauthausen nel ’44; in via Ceccano e in via Ceprano, saranno ricordati con due pietre i due fratelli partigiani Italo e Spartaco Pula, morti assassinati entrambi alle Fosse Ardeatine il 24 marzo del 1944.

Ricordiamo che il progetto delle pietre d’inciampo – curato da Adachiara Zevi, esponente della Comunità ebraica romana, con la collaborazione di Aned (Associazione nazionale deportati), e del Museo Storico della Liberazione – ha preso le mosse più di dieci anni fa, ricalcando l’analogo progetto avviato in Germania su iniziativa dell’artista scultore Guenther Demnig, al quale si deve la realizzazione delle ormai centinaia di pietre installate nelle principali città italiane.

Fresco Market
Fresco Market

A Roma sono ormai alcune centinaia le pietre installate in diversi quartieri, non solo del centro storico ma anche della periferia. Nel V Municipio, uno dei Municipi che ha visto una diffusa e popolare Resistenza all’occupazione nazifascista della Capitale, sono ormai una ventina, comprese quelle di quest’anno, le pietre installate. Alla cerimonia di martedì 14 gennaio parteciperanno anche delegazioni di varie scuole del territorio, tra le quali il Liceo Benedetto da Norcia.

 

F. S.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti