Planet – A.I.A. 2016: Prevenzione e Fair Play – Defibrillatori, Formazione e Cultura Sportiva

Mercoledì 24 febbraio 2016 presso la Sala Consiliare del Municipio Roma V la presentazione del progetto
Redazione - 16 Febbraio 2016

L’Associazione Planet Onlus (www.planetonlus.it) mercoledì 24 febbraio 2016 alle ore 11.00, presso la Sala Consiliare del Municipio Roma V, in via Giorgio Perlasca (angolo via Collatina) presenterà il progetto “Planet – A.I.A. 2016: Prevenzione e Fair Play – Defibrillatori, Formazione e Cultura Sportiva”; in tale occasione verrà illustrato il progetto che culminerà con la Formazione all’uso dell’apparecchio BLS-D per circa 80 operatori scolastici ed associati A.I.A. e con la successiva donazione di n. 11 Defibrillatori di cui 10 alle Scuole di Lazio, Marche ed Umbria ed 1 al Comitato Regionale Arbitri del Lazio.

97fe3cc0-f155-4a37-bdc8-fa4f2b786926Saranno presenti anche Dirigenti Arbitrali A.I.A. / F.I.G.C., Dirigenti Scolastici, Associati A.I.A. e Volontari dell’Associazione Planet Onlus.

Proseguendo l’attività già intrapresa da tempo e che ha diffusamente interessato la città di Roma e, l’anno scorso anche la Calabria, quest’anno le Regioni beneficiarie del progetto saranno LAZIO, MARCHE ed UMBRIA.

Con i fondi del 5 x 1000, Planet Onlus continuerà l’opera di solidarietà provvedendo alla donazione dei Defibrillatori nelle Scuole di Latina, Viterbo, Rieti e Frosinone  per il Lazio, di Ancona Jesi e Chiaravalle per le Marche e di Cascia, Terni 1 e Terni 2 per l’Umbria, provvedendo altresì a finanziare la Formazione all’Uso dell’apparecchio salvavita per operatori scolastici ed associati A.I.A. del Lazio – 28 del Lazio, 24 delle Marche e 24 dell’Umbria.

Successivamente all’espletamento del corso, in ognuna delle Scuole beneficiarie avverrà la Cerimonia di consegna del Defibrillatore, degli Attestati a coloro che avranno superato il Corso ma, soprattutto, la possibilità per Dirigenti Federali, Arbitri e/o Osservatori di confrontarsi con gli studenti, con i docenti e con i genitori della necessità di migliorare il fair play e la cultura sportiva italiana.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti