Poliziotto pestato a Marino

Aggredito mentre tentava di sedare una rissa fuori da un ristorante
Enzo Luciani - 4 Gennaio 2013

Sono stati fermati i tre aggressori sospettati di aver pestato Antonio De Vicentiis, un ispettore di polizia massacrato di botte mentre tentava  di sedare una rissa fuori da un ristorante a Marino. 

Il poliziotto è stato ricoverato in condizioni gravissimi all’ospedale di Albano. Qui i medici, viste le sue condizioni, l’hanno fatto trasferire all’ospedale San Camillo dove i dottori hanno indotto il coma farmacologico.   Ma anche in questa occasione l’agente è stato vittima di uno spiacevole episodio. Durante il trasferimento al San Camillo l’ambulanza su cui viaggiavaè stata fermata da un gruppo di stranieri ubriachi che pretendevano di far salire a bordo un loro amico che si sentiva male. Al rifiuto dell’equipaggio hanno rotto i vetri che si trovavano proprio sopra il ferito su cui sono cadute anche le schegge.   Ieri si è consegnato alla Polizia anche il quarto uomo che aveva partecipato al pestaggio.    La Questura, nel frattempo, ha disposto al proprietario del locale dove è scoppiata la rissa la sospensione della licenza per la durata di 60 giorni con la conseguente chiusura del ristorante. Si stanno valutando anche eventuali responsabilità di altre persone che potrebbero aver partecipato o ostacolato le indagini.      

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti