Potenziamento trasporto pubblico a Roma

Marchi: "serio impegno per efficienza e qualità"
Enzo Luciani - 7 Aprile 2010

 L’Assessore alla Mobilità del Comune di Roma Sergio Marchi fa il punto sulla mobilità a Roma e sugli interventi previsti per il suo potenziamento. «Rendere Roma una città più accogliente anche per i turisti, soprattutto nel settore del trasporto pubblico, è una delle priorità per questa Giunta che si sta impegnando con forza per migliorare il servizio, di linea e no.
Nell’ottica di una progressiva riduzione dei tempi di attesa – spiega – sono state implementate le corse dei mezzi dalla periferia alla città, veicolando sulle direttirci con maggiore richiesta i jumbo bus da 18 metri che prima intasavano il Centro Storico della Capitale e che rispondono alla reale domanda di carico nelle ore di punta di zone dove il loro passaggio risulta essere meno invasivo. E nella stessa logica si è provveduto a programmare un miglioramento del servizio nelle zone centrali che sarà ulteriormente implementato grazie all’arrivo, con l’estate, di 24 nuovi bus a metano.
Proseguono contemporaneamente, e in maniera spedita – sottolinea Marchi – i cantieri delle nuove linee metropolitane: il prolungamento della linea B1 fino a Jonio e la nuova linea C. Una rete su ferro che accelererà i tempi di attraversamento della città, migliorando sensibilimente la qualità del servizio per cittadini e turisti già a partire dal 2012, liberando le strade della città dal traffico veicolare con conseguente riduzione dei tempi di percorrenza per i mezzi pubblici su gomma.

L’amministrazione – precisa l’assessore – punta a rendere la mobilità della Capitale sostenibile al 100%, nella qualità e nella trasparenza del servizio, nell’informazione all’utenza e nella rispetto dell’ambiente. In questa direzione la nuova riforma del regolamento taxi di Roma che prevede un servizio di trasporto pubblico non di linea trasparente per l’utente: grazie alla pubblicità delle tariffe, ai totem informativi che saranno dislocati nei punti di maggiore interesse per il turista, al centro informazioni che sarà ubicato presso l’aeroporto di Fiumicino. Così come il tavolo aperto con i gestori della telefonia mobile per arrivare a garantire entro il 2012 la copertura delle rete, lungo le principali tratte delle linee metropolitane.
Nella volontà di promuovere un trasporto pubblico più efficiente ed ecocompatibile – conclude – l’amministrazione capitolina ha voluto implementare del 150% il numero dei minubus in esercizio nelle zone più centrali della città, in funzione della progressiva pedonalizzazione del Centro Sorico e a corredo della più estesa flotta elettrica d’europa. Quella di Roma conta – ricorda Marchi – 210 mezzi elettrici utilizzati, sia per il trasporto pubblico locale che per il servizio di scuolabus».


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti