Premiati i 46 maturi degli Istituti scolastici del V Municipio

Nella Sala Consiliare mercoledì 23 novembre 2022
Olga Di Cagno - 24 Novembre 2022

Mercoledì 23 novembre 2022, nella Sala Consiliare del Municipio V, alla presenza del Presidente del Municipio Mauro Caliste, dell’Assessora municipale alle politiche scolastiche Cecilia Fannunza e del Direttore del municipio arch. De Carolis sono stati premiati i 46 studenti che nell’ultima sessione dell’esame di stato hanno ottenuto la votazione massima: 100 e la lode.

Sala gremita, come nelle grandi occasioni, occhi lucidi come non potrebbe essere altrimenti ed applausi musicali per ogni singolo nome scandito: 46 splendidi nomi, 46 storie di impegno, dedizione, fatica e costanza, 46 pensieri di gratitudine rivolti alle famiglie ed alle scuole che hanno accompagnato i lodevoli in questo percorso.

Il ricordo dell’esame di maturità è il primo indelebile frammento di adulto che è in coloro che lo hanno affrontato, è la chiusura di ciclo nel quale si è stati in qualche maniera protetti e l’avvio verso un futuro diverso, ancora in gran parte ignoto.

In una manciata di giorni si passa dall’essere “alunno” ad altro; in circa un’ora si condensano 13 anni di percorso scolastico; in quell’ultima conversazione accanto al maturando, non visibili, ci sono proprio tutti: famiglia, amici ed insegnanti.

Emozionato e giustamente orgoglioso il Presidente del Municipio Mauro Caliste ha espresso come questo successo, giustamente riconosciuto, deve essere il frutto di un processo di offerta formativa che coinvolge tutte le istituzioni.

Quella del V è un territorio che, purtroppo, è condizionato da un’altissima percentuale di abbandono scolastico ed ha bisogno di questi esempi per proseguire lungo la strada della valorizzazione dei suoi quartieri.

Per ognuno del 100 e lode una targa ricordo, due biglietti omaggio offerti dal Broadway Cinema e le sentite parole di ringraziamento da parte delle istituzioni.

Per ognuno di loro, forse i più emozionati di tutti, in piedi o seduti tra i ragazzi stessi i “loro” professori, con sguardi che parlavano un linguaggio incomprensibile agli altri ma che sapeva comunicare ai “loro ragazzi” discorsi scolpiti nella mente e nel cuore.

Un evento ideato per i ragazzi, vero, ma che ha potuto premiare il territorio e tutti coloro che quotidianamente si impegnano per permettere a quei ragazzi di avere un futuro migliore.

La faretra è di nuovo piena di frecce pronte per essere scoccate; agli arcieri che hanno il meraviglioso folle compito di tirare la corda l’augurio di avere la forza per imprimere vigore alla loro azione; alle frecce che sono in volo il pensiero di diventare portatori, ovunque decideranno di conficcarsi, di quei valori che hanno contribuito alla loro formazione ed ad piccoli ramoscelli che stanno per diventare frecce la fortuna di incontrare sulla loro strada arcieri, faretre e corde che  gli permettano di poter spiccare il loro personale volo.

IL VIDEO

https://fb.watch/g_uRUk1uO4/

 

Serenella

Commenti

  Commenti: 2

  1. Loredana Martinez


    Articolo scritto con parole e allusioni ‘dotte’ ma anche con il cuore e l’emozione di un Padre e un Nonno ! La barca si avvia verso un mare che gli auguriamo calmo con un orizonte luminoso !


  2. Come insegnante, di alcuni di questi meravigliosi ragazzi, ringrazio Istituzioni, genitori, colleghi e soprattutto loro. Questi giovani sono stati esempi trainanti per i compagni, stimolo per noi insegnanti e sicuramente saranno elementi importanti per il nostro futuro.
    Sono orgogliosa di tutti voi.

Commenti