“Premio De Andrè” trionfa la cantante Alessandra Parisi

La romana si aggiudica il premio assoluto per la miglior canzone d’autore e quello per miglior interprete
Enzo Luciani - 28 Gennaio 2013

Alessandra Parisi sbanca il Premio De André a Roma. La cantautrice, grazie alla sua voce calda e ricca di sfumature e la sua scrittura già matura, con il brano “Il valzer di Roma”, si è portata a casa tutti e due i riconoscimenti assegnati da un prestigiosa e qualificata giuria presieduta da Dori Ghezzi: il premio assoluto per la miglior canzone d’autore e quello per miglior interprete. Il Premio De André, che si avvale della direzione artistica di Massimo Cotto e Luisa Melis, è giunto quest’anno alla sua XI edizione.

Alessandra Parisi nasce a Caserta il 30 dicembre 1982. Comincia a suonare da autodidatta la chitarra a 12 anni per poi scoprirsi cantante. Nel 2002 si trasferisce a Roma in cerca di fortuna e libertà. Nel 2007 decide di "fare sul serio" e inizia a studiare canto moderno al Conservatorio di Frosinone e contemporaneamente canto jazz al Saint Louis College of Music di Roma. Dopo tutti questi anni di cover e fogli pentagrammati nell’inverno del 2010 nascono finalmente i primi pezzi. 

Nell’estate del 2011 alcuni dei suoi brani vengono mandati in onda su Radio Rai 1 nella trasmissione DEMO di Michael Pergolani e Renato Marengo e vengono selezionati per alcuni contest. E’ anche finalista al Premio Bianca D’Aponte 2012. Collabora con molti musicisti e autori fra cui il cantautore lampedusano Giacomo Sferlazzo per l’album "Lampemusa". Fondamentale per la sua crescita di cantautrice è stato ed è tutt’ora il "TenPeopleTown Recording Studio" di Piergiorgio Faraglia, la sua "casa musicale" nel cuore della Valnerina in Umbria.

Da qualche anno lavora con i bambini e ha cominciato recentemente lo studio del metodo didattico musicale Orff-Schulwerk, convinta che la musica sia un mezzo per coltivare la bellezza fin da piccoli. Nella sua valigia c’è tanta musica. Ai vecchi amori di sempre come i Beatles, i Rolling Stones, il grunge di Seattle, il rock ‘n’ roll anni 50, la soul music, anno dopo anno se ne sono aggiunti di nuovi: Bob Dylan, Jeff Buckley, Ben Harper, Pj Harvey, Radiohead, Ani Di Franco, Cat Power, fino alla riscoperta del cantautorato italiano con Fabrizio De Andrè, Luigi Tenco, Cristina Donà e Ginevra Di Marco. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti