Premio Milita FIPAV Lazio a Gaia Guiducci. Premi Speciali per i CT Mazzanti e De Giorgi

Aldo Zaino - 21 Dicembre 2021

Premi Lazio assegnati a Flavia Barigelli (Nazionale Sitting Volley), Pietro Mele (Acqua e Sapone Roma Volley Club), Aldo Madonna (Volley Club Orte), Pietro Conti (Volley School Genzano) e Antonella Verrascina (arbitro internazionale)

 L’anno d’oro della Pallavolo italiana e il Lazio locomotiva del movimento. Dopo il rinvio del 2020 a causa dell’emergenza pandemica, il Comitato Regionale FIPAV Lazio ha consegnato lunedì 20 dicembre i “Premi Milita”, durante la 19a edizione della kermesse che si è svolta a Palazzo Brancaccio, Roma.

Durante la tradizionale conviviale di Natale del CR presieduto da Andrea Burlandi, a ricevere il riconoscimento più prestigioso è stata Gaia Guiducci, atleta romana classe 2002 in forza alla Bartoccini-Fortinfissi Perugia, che in estate ha conquistato la medaglia d’oro ai Mondiali Under 20 femminili con la Nazionale e nella stagione passata ha guidato l’Acqua & Sapone Roma Volley Club alla conquista della promozione in Serie A1. Gaia, palleggiatrice e con una carriera iniziata tra le fila del Volleyrò Casal de’ Pazzi e proseguita nel Centro di Qualificazione Territoriale di Roma e nel CQR Lazio, è stata eletta MVP del Mondiale e, al tempo stesso, miglior alzatrice del torneo. La FIPAV Lazio ha assegnato inoltre due Premi Speciali ai Commissari Tecnici delle Nazionali campioni d’Europa: al coach della Nazionale femminile, Davide Mazzanti, e al coach della Nazionale maschile, Ferdinando De Giorgi.

“Sono grata al Comitato Regionale Lazio – le parole di Gaia Guiducci – La stagione passata è stata lunga, ma con un finale speciale che ha ripagato tutti i sacrifici fatti specialmente in questo periodo. Ed è stato ancora più bello riuscire a riportare la massima categoria in una città come Roma che sicuramente se la merita tutta. Penso che il Lazio si sia sempre distinto nel settore giovanile grazie anche al Volleyrò che ha creato e continua creare giovani di grande prospettiva e alla quale devo tutto ciò che sono riuscita a raggiungere nella mia breve carriera”. “Sono molto contento di aver ricevuto un riconoscimento così importante come il Premio Milita – le dichiarazioni di Davide Mazzanti – Siamo andati a Tokyo con molte aspettative e purtroppo alle Olimpiadi non siamo riusciti a far vedere la nostra pallavolo, questo è il dispiacere più grosso. In poche settimane abbiamo dovuto ricompattarci e presentarci in campo agli Europei. Le ragazze sono state straordinarie perché, nonostante le difficoltà, hanno tirato fuori il loro meglio e così abbiamo ottenuto uno storico successo, che mancava da tanti anni. Un trofeo importante non solo per la federazione, ma per tutto il nostro movimento”.

Dopo aver ritirato il premio, Fefé De Giorgi ha detto che “fa sempre piacere ricevere un riconoscimento come quello di stasera, tra l’altro prestigioso e che, soprattutto è in onore e in ricordo, di un uomo che ha contribuito allo sviluppo della nostra disciplina come Pietro Milita. Devo ammettere che la vittoria degli Europei è stata un’emozione davvero grande; il coronamento di un intenso lavoro portato avanti con il mio staff ed con un gruppo di ragazzi eccezionale in grado di fare qualcosa di importante da subito. Dopo la vittoria di Katowice ho girato in lungo e in largo l’Italia e dovunque sono stato ho sentito intorno a noi grande affetto e partecipazione. Quel “Noi Italia” del quale avrete sentito parlare e che ha dato il titolo anche al mio libro è davvero qualcosa che ha fatto breccia nel cuore degli italiani”. Per Andrea Burlandi, numero uno del CR, “questo evento chiude simbolicamente un 2021 stellare per la pallavolo italiana, dal quale vogliamo ripartire per un 2022 altrettanto vincente con il Lazio sempre protagonista, dalla base al vertice”.

Alla presenza del numero uno della FIPAV, Giuseppe Manfredi, del vicepresidente federale, Luciano Cecchi, del vicepresidente della Regione Lazio, Daniele Leodori, dell’assessore allo sport, turismo e grandi eventi di Roma Capitale, Alessandro Onorato, del presidente della Commissione Sport di Roma Capitale, Ferdinando Bonessio, e di Roberto Tavani, delegato allo sport del presidente della Regione Lazio, il Comitato ha ricordato Pietro Milita, giocatore, allenatore, dirigente di società e di Federazione e commissario del CR, assegnando al tempo stesso un riconoscimento a Salvo Buzzanca di ACEA. “Bisogna far crescere gli investimenti nella promozione dello sport – le parole di Onorato – I grandi eventi avvicinano le nuove generazioni allo sport e portano business. Noi ci punteremo”. Leodori ha parlato del Lazio “come terra di talenti e di grande pallavolo, che abbiamo sempre sostenuto con convinzione e ammirazione”. Cecchi ha invitato la famiglia della Pallavolo Laziale “a restare sempre così unita per un futuro altrettanto vincente”, Manfredi ha ricordato come dietro al doppio trionfo europeo “ci sia tanto lavoro e tante società che lavorano capillarmente sul territorio, ma il meglio deve ancora venire”.

Il premio, nato nel 2002, nei 18 anni precedenti ha omaggiato gli addetti ai lavori che hanno portato in alto il nome del movimento pallavolistico territoriale e regionale come Ivan Zaytsev, Daniele Lupo, Manuela Leggeri, Salvatore Rossini, il presidente CONI Giovanni Malagò e lo storico presidente della FIPAV, Carlo Magri.

Assegnati nell’occasione ben 5 Premi Lazio a corollario di una stagione indimenticabile. A Flavia Barigelli, atleta della Nazionale di sitting volley – miglior giocatrice dell’ultimo campionato tricolore – che ha partecipato alle Paralimpiadi di Tokyo e ha conquistato la medaglia d’argento ai recenti Europei, all’allenatore del Volley School Genzano, Pietro Conti, allo storico dirigente del Volley Club Orte, Aldo Madonna, al presidente della Roma Volley Club, Pietro Mele, per la storica promozione di un club della Capitale nel massimo campionato femminile dopo 23 anni, e ad Antonella Verrascina, arbitro di Roma promossa al ruolo internazionale. Un’emozionatissima Flavia Barigelli, ha dedicato il premio “a tutto il movimento del sitting volley nazionale e nazionale. E a tutte le persone che sono sempre state al mio fianco, nello sport e nella vita”.

La Sposa di Maria Pia

Presenti all’evento i componenti del consiglio regionale della FIPAV Lazio, i presidenti dei Comitati Territoriali Martinelli (Roma), Romano (Latina), Mantua (Frosinone) e Centini (Viterbo), i consiglieri territoriali, il responsabile Territorio e Promozione della FIPAV Lazio, Alessandro Fidotti, estensore delle motivazioni dei premiati, il quale ha ricordato la figura di Franco Favretto invitando le istituzioni a “costruire città con una maggiore vocazione sociale, a misura di bambino”, oltre a dirigenti, allenatori e atleti della Pallavolo Laziale.

Foto di Morris Paganotti

 

L’ALBO D’ORO DEL PREMIO MILITA

Edizione 2002: Manuela Leggeri, Mauro Petetta, Roberto Santilli, Paolo Porcari, Roberto Vannicelli
Premio Speciale: Luciano Cecchi

Edizione 2003: Luca Cristofani, Mario Barbiero
Premio speciale: Giampaolo Montali
Premi Lazio: Massimo Dagioni, Paola Croce, Silvano Valeriani

Edizione 2004: Lucilla Perrotta
Premio speciale: Maurizio Conti e Stefano Cesare

Edizione 2005: Gian Paolo Montali, Giovanni Malagò
Premio speciale: Rosalba Randazzo
Premio Lazio: Antonio De Paola, Francesco Giontella

Edizione 2006: Massimo Mezzaroma, Giordano Mattera
Premio speciale: Aldo Chiurchiù

Edizione 2007: Roberto Rondoni
Premio speciale: Paola Croce, Francesco Giontella

Edizione 2008: Francesco Giontella, Bruno Morganti
Premio speciale: Luca Tomassi, Pietro Conti

Edizione 2009: Massimo Barbolini
Premio Speciale – Bruno Morace
Premio Speciale – Gianrio Falivene
Premio Lazio Giovani: Debora Allegretti, M.Roma Volley, Globo Sora

Edizione 2010: Ivan Zaytsev
Premi speciali: Silvia Fanella, Barbara Campanari
Premio Lazio: Floro Bocci

Edizione 2011: Ilaria Maruotti
Premi speciali: Gino Giannetti, Gabriele Maruotti, Giulio Sabbi
Premio Lazio: Mauro Scimia

Edizione 2012: Daniele Lupo
Premi speciali: Daniele Tailli, Andrea Mattei
Premio Lazio: Lodovica Langellotti

Edizione 2013: Salvatore Rossini
Premi speciali: Daniela Gattelli
Premio Lazio: Valerio Angelini

Edizione 2014: Luca Cristofani
Premi Speciali: Marco Bonitta, Paolo Tofoli, Adriano Paolucci
Premio Lazio: Lidia Calò

Edizione 2015: Mario Barbiero
Premi Lazio: Giulia Mancini e Claudia Provaroni
Premio speciale: Riccardo Di Lauro

Edizione 2016: Carlo Magri
Premio Lazio: Paolo Zeppilli

Edizione 2017: Bruno Morganti
Premio Lazio: Ferdinando Poscente e Giuseppino Brunetti
Premio speciale: Fabio Camilli e Matteo Cavagnini

Edizione 2018: Simonetta Avalle
Premio Lazio: Pino Rossi e Junior Volley Civita Castellana
Premio speciale: Volleyrò Casal de’ Pazzi e Fonte Roma Eur
Premio speciale alla carriera: Enzo D’Arcangelo

Edizione 2019: Leandro De Sanctis
Premio Lazio: Mauro Danti
Premio Speciale: Vincenzo Fanizza e Giovanni Gualtieri
Premio dell’Associazione Franco Favretto: Maria Grazia Dascola

Edizione 2021: Gaia Guiducci
Premio Speciale: Davide Mazzanti e Ferdinando De Giorgi
Premio Lazio: Flavia Barigelli
Premio Lazio: Antonella Verrascina
Premio Lazio: Pietro Conti
Premio Lazio: Aldo Madonna
Premio Lazio: Pietro Mele


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti