Prenestina bis: Alemanno risponde alle domande ma i lavori proseguono

Il presidente del Comitato di quartiere: urgentissimo l’intervento del Sindaco per bloccare i lavori del cantiere
Enzo Luciani - 20 Novembre 2009

Caro Direttore,

nonostante le buone intenzioni e la mozione approvata all’unanimità dal nostro Municipio proseguono i lavori di quello che sarà una delle opere più inutili e devastanti di Roma: la Prenestina bis.

Proprio oggi, come riscontrato dal sottoscritto e come segnalato da moltissimi cittadini, è stata posta la recinzione attorno la zona del ex campo Candiani adiacente a Via Falk.

Il Sindaco, incalzato dalle “domande” formulate dall’ex assessore del VII Municipio Giuseppe Liberotti e dalla mobilitazione degli abitanti del quartiere, ha preso l’impegno con i cittadini “rassicurandoli” che nel frattempo si stanno valutando le soluzioni più idonee a risolvere il problema. Intanto, però, sul tracciato di tanto in tanto compaiono i segni evidenti della prosecuzione dei lavori del cantiere.

E’ ancora una volta necessario ed urgentissimo l’intervento del Sindaco affinché, con un atto formale, blocchi i lavori del cantiere in modo da consentire ai tecnici di provvedere a stretto giro alle invocate modifiche e al tempo stesso all’attuale Giunta comunale di reperire le risorse per “interrare” e cioè realizzare una galleria e non una trincea coperta alla bene e meglio, nel tratto Via Targetti – Via di Tor Tre Teste.

E’ altresì necessario che il Sindaco e l’assessore ai Lavori Pubblici convochino a stretto giro una delegazione di cittadini che, in nome di quella democrazia partecipata “Delibera n. 57 del 2006”, partecipi in maniera concreta alla predisposizione di quelle varianti al progetto peraltro già proposte più volte dai cittadini.

In attesa delle auspicate richieste, i cittadini resteranno vigili e pronti a tutte le iniziative necessarie per la difesa e la salvaguardia del quartiere.

Roberto Villani cdq_tortreteste@yahoo.it

Adotta Abitare A

 

Ultimora – Autoconvocazione dei cittadini

Incontriamoci domenica 22 novembre  nel parco di Tor Tre Teste ore 15,30, altezza via Targetti angolo via Candiani, per discutere le eventuali iniziative da intraprendere per fermare la devastazione del parco che lentamente ma inesorabilmente prosegue. Sarebbe il caso utilizzare, per esempio, delle vecchie lenzuola bianche, su cui scrivere slogan, che poi potremmo sulla recinzione posta in data odierna sul vecchio campo "Candiani" adiacente via Falck. E’ l’invito per un’autoconvocazione che sta viaggiando nella comunità di Tor Tre Teste sempre più decisa a contrastare un’opera destinata a stravolgere la vita nel parco e nel quartiere. Più si è numerosi e più si potrà avere possibilità di riuscita!!!


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti