Dar Ciriola asporto

Prenestina bis, Comitato di quartiere: le cose stanno così

Villani: bene le aperture e i buoni propositi, ma i cittadini chiedono atti concreti e formali
Riceviamo e pubblichiamo - 24 Novembre 2009

 Caro Direttore,
domenica 22 novembre 2009, all’interno del nostro parco (via Falk-via Targetti) dove è stato aperto il cantiere per la realizzazione della Prenestina bis, si è tenuta un’assemblea dei cittadini del quartiere avente ad oggetto le iniziative da intraprendere per evitare, prima che sia troppo tardi, la devastazione del territorio. Alla riunione hanno partecipato anche i consiglieri del nostro Municipio Lorena Vinzi, Cecilia Fannunza nonché il presidente del Municipio Roberto Mastrantonio.

I cittadini hanno chiesto, per l’ennesima volta, che il cantiere, in attesa delle necessarie modifiche al progetto originario, venga bloccato con un atto formale del Sindaco, chiedendo all’uopo un incontro con il primo cittadino e con l’assessore ai Lavori Pubblici per partecipare in maniera attiva alla realizzazione della fondamentale variante.

La consigliera Vinzi ha ribadito il suo impegno e quello dell’amministrazione comunale per la realizzazione dell’opera in galleria del tratto che attraversa il parco ed il quartiere Via Targetti – Via di Tor Tre Teste, rassicurando i cittadini e garantendo un incontro a stretto giro con l’assessore ai LL.PP. Fabrizio Ghera. La variante al progetto sarebbe possibile poiché la Soprintendenza ai Beni Archeologici di Roma ha espresso parere positivo in ordine al passaggio in galleria del citato tratto; tale notizia è stata diffusa dalla stessa Vinzi nonché dal presidente Mastrantonio. Tuttavia restano ancora da sciogliere i nodi legati alla formale realizzazione della agognata variante e, soprattutto, al reperimento dei fondi necessari come evidenziato dalla consigliera Fannunza e dal presidente Mastrantonio.

Lunedì 23 novembre mattina  c’è stata un’appendice dell’incontro, di cui sopra che ha visto la partecipazione molti consiglieri municipali (oltre ai citati politici c’erano i consiglieri Mercuri, Figliomeni, Flamini, Mariani). In realtà doveva essere un sopralluogo tecnico, convocato dal presidente Mastrantonio, per verificare sul posto lo stato dei lavori del cantiere.

In loco erano altresì presenti gli operai della ditta incaricata dei lavori, i quali hanno provveduto a recintare la zona dove sono posti gli attrezzi per la ginnastica, al fine di poter verificare con i rilevatori la eventuale presenza di ordigni bellici.

Devo dire che dal “siete morti” pronunciato oltre tre anni fa in commissione LL.PP. dall’on.le Marroni qualche piccolo progresso c’è stato: siamo arrivati alla “possibilità” di realizzazione del tratto in galleria.

Tutto ciò, però non è sufficiente; non vorrei che tanti buoni propositi abbiano solo lo scopo di ammansire i cittadini in vista della prossima tornata elettorale per il rinnovo dei rappresentanti regionali.
Perciò, è necessario ed urgentissimo, e comunque prima delle elezioni regionali, l’intervento del Sindaco affinché, con un atto formale, blocchi i lavori del cantiere in modo da consentire ai tecnici di provvedere a stretto giro alle invocate modifiche e al tempo stesso all’attuale Giunta comunale di reperire le risorse per “interrare” e cioè realizzare una galleria e non una trincea coperta alla bene e meglio, nel tratto Via Targetti – Via di Tor Tre Teste.

E’ altresì necessario che il Sindaco e l’assessore ai Lavori Pubblici convochino a stretto giro una delegazione di cittadini che, in nome di quella democrazia partecipata “Delibera n. 57 del 2006”, partecipi in maniera concreta alla predisposizione di quelle varianti al progetto peraltro già proposte più volte dai cittadini.

Adotta Abitare A

In attesa delle auspicate richieste, i cittadini resteranno vigili e pronti a tutte le iniziative necessarie per la difesa e la salvaguardia del quartiere.

Roberto Villani, presidente del Comitato di quartiere Tor Tre Teste

cdq_tortreteste@yahoo.it


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti