Presentato in Campidoglio il percorso della via Francigena

Approvato dalla Giunta Capitolina il percorso nel Comune di Roma da presentare al Consiglio d’Europa
di Sergio Scalia - 19 marzo 2015

Giovedì 19 marzo si è svolta in Campidoglio l’Assemblea generale della Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF) per l’approvazione dell’itinerario della “Via Francigena nel Sud”.

Erano presenti rappresentanti dei comuni e delle regioni interessate, Silvia Costa, presidente della Commissione cultura del Parlamento Europeo, molte Associazioni che hanno collaborato alla stesura del progetto.

Dopo un confronto con i Municipi e i Dipartimenti interessati, con la Società Geografica e con la Sovrintendenza, anche la Giunta Capitolina ha approvato il 27 febbraio 2015 la Deliberazione n. 41, in cui vengono specificati i percorsi principali e le varianti della via Francigena nel territorio del Comune di Roma.

La Via Francigena è il fascio di strade che, sin dall’Alto Medioevo, collegava Canterbury a Roma e da Roma proseguiva fino a Brindisi dove avveniva l’imbarco verso Gerusalemme.

In questi anni il Consiglio d’Europa ha inserito la Via Francigena come “Grande Itinerario Culturale Europeo” ed è stato già riconosciuto con decisioni ufficiali il percorso della Francigena Nord (da Canterbury a Roma), che riceve annualmente importanti contributi per la valorizzazione culturale e turistica dell’itinerario.

Manca ancora un atto definitivo del Consiglio d’Europa che riconosca finalmente anche l’itinerario della Francigena Sud da Roma a Brindisi.

Con la Delibera 41 il Comune di Roma ha specificato i percorsi che, secondo ricerche storiche, i pellegrini effettuavano per entrare o uscire da Roma e dirigersi verso Sud e che oggi attraversano i municipi I, V, VI, VII, VIII, XIV e XV. Per uscire da Roma gli itinerari si orientavano su due direttrici : l’Appia e la Prenestina, con le relative varianti. Nel territorio del V Municipio, la variante per la Prenestina, può essere definita Labicano-Mistica e il percorso indicato nella Delibera 41 è così descritto :

all’incrocio tra Via Prenestina e Via Olevano Romano, si prosegue su Via Olevano Romano fino ad arrivare a Via Anagni – Via dei Gordiani – Via Labico – Via dei Gordiani – Via Casilina nord – Via Tor de Schiavi – Piazza delle Camelie – Via delle Camelie – Via dei Pioppi – Via degli Olmi – Parco di Tor Tre Teste – Via Rolando Lanari – Via Walter Tobagi – Via della Tenuta della Mistica – Via Prenestina lungo il percorso della Francigena Sud direttrice Prenestina”.

Nel frattempo la Regione Lazio e i comuni a sud di Roma hanno individuato i percorsi storici che portavano i pellegrini ad uscire dal Lazio per raggiungere Brindisi ed anche le altre regioni interessate si sono mosse in tal senso.

Ora l’impegno passa alle Commissioni Europee interessate ed al Consiglio d’Europa che dovrà riconoscere definitivamente il percorso della Francigena Sud e regolarizzarne i contributi per rendere fruibili questi itinerari, che hanno sempre più una valenza religiosa, culturale e turistica.

A questo link potete leggere e scaricare il testo completo della Delibera 41.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti