Presentazione del progetto ELP per superare le nuove dipendenze dal web

Il 30 luglio 2007 in via Roberto Lepetit 223 a Tor Tre Teste
di Cecilia Fannunza - 26 Luglio 2007

Lunedì 30 luglio 2007 alle ore 19 si terrà a Roma in via Roberto Lepetit 223-225 l’evento promosso dall’organizzazione ELP per inaugurare le sue attività a sostegno delle nuove dipendenze dal web. Nel corso dell’incontro, gratuito ed aperto a tutti, lo psicologo Francesco Blasi illustrerà brevemente questa nuova forma di disagio sociale e i volontari ELP avranno modo di presentare al pubblico le iniziative future. A seguire, aperitivo e buffet offerto dall’ Associazione a tutti i presenti, ospiti graditi anche in compagnia di amici o familiari. Sarà l’occasione per conoscersi, parlare del progetto e condividere piacevoli momenti di relax estivo. Per maggiori informazioni si può consultare il nostro sito web www.progettoelp.org.

Intossicati dal computer fino alla morte. Smettono di avere relazioni sociali, chiudono i rapporti con la famiglia, abbandonano ogni attività sportiva o altra occupazione fino al punto di autodistruggersi riducendo ore di sonno e cibo. Il fenomeno dei giovani affetti dalla “web-dipendenza” è in crescita esponenziale in tutti i paesi più avanzati. In Europa e negli Stati Uniti si moltiplicano le cliniche specializzate nel trattamento di psicopatologie, discontrolli del comportamento, “media addiction”, IAD (Internet Addiction Disorder) o dipendenze da eccessive informazioni (overload addiction). In Cina il compito di arginare quello che viene definito un “grave problema sociale” è stato affidato ai medici militari specializzati nel recupero dei tossicodipendenti.

Per sensibilizzare le famiglie e le scuole nell’area di Roma e Castelli sulle potenzialità psicopatologiche del web nascerà un centro d’ascolto gestito dai volontari dell’associazione Elp, in collaborazione con medici specialisti e i servizi sociali del territorio.
La fascia di popolazione più a rischio secondo le statistiche Doxa è quella dei maschi fra i 15 e 40 anni, che usano pc e videogames molte ore al giorno. All’indice, oltre a casinò on line e chat, sono i giochi di ruolo, che stabilendo una rigida gerarchia, soddisfano maggiormente l’ambizione maschile al comando.

L’organizzazione ELP si adopera per promuovere e facilitare i rapporti interpersonali nella vita reale, sviluppando la creatività dei giovani attraverso attività artistiche e sportive all’aria aperta o a contatto degli animali, promuovendo occasioni di gioco e d’incontro, in alternativa a videogames, cyber-relazioni (comunicazioni virtuali) e giochi di ruolo .

I dati che verranno raccolti dall’organizzazione Elp si riveleranno preziosi per la comprensione del fenomeno sociale e delle psicopatologie connesse, sulle quali c’è ancora scarsa letteratura scientifica.

Secondo le cifre raccolte dalla dottoressa Raparelli, referente di Elp e sostenitrice dell’Associazione Save the Children, su un campione di adolescenti compreso tra 10 e 17 anni, il 70% utilizza assiduamente internet, il 40% ammette di sentirsi esposto al rischio di dipendenza e due genitori su tre si dichiarano preoccupati per l’uso eccessivo che i propri figli fanno di internet. Cifre enormi in considerazione del fatto che i soggetti colpiti tendono generalmente a negare la propria dipendenza.

Centro Commerciale Primavera Saldi 2023

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti