Sport  

Prima vittoria in Europa League per la Lazio

Vince di misura contro lo Zurigo grazie a una rete di Brocchi nella ripresa, ma quanta fatica
di Davide Sperati - 4 Novembre 2011

L’importante era vincere, non importava come. Così è stato.
Lazio batte Zurigo uno a zero. Un successo che però non rassicura molto la compagine di Reja perché il Vaslui ha sconfitto lo Sporting per uno a zero. Ora le due squadre sono appaiate a 5 punti in classifica, nel girone che lo Sporting guida a 9 punti. Il prossimo turno sarà proprio lo scontro diretto, il primo dicembre, in Romania che ci dirà di che pasta è fatta questa Lazio europea.

Una gara sofferta e vinta di misura che già all’inizio ha mostrato le prime difficoltà per la squadra di Roma. La prima azione della partita è dello Zurigo e per la cronaca anche molto pericolosa: Alphonse ruba palla a uno sbadato Dias mettendo al centro per Mehmedi che chiama Marchetti a una parata decisiva.
La Lazio dopo essersi sciolta comincia a creare occasioni da rete prima con Sculli e poi con Cana. La prima conclusione termina alta, nella seconda invece è bravo il portiere Leoni che blocca il potente tiro del centrale albanese.
A cospetto delle attese la formazione locale non riesce a ingranare il ritmo giusto e lo Zurigo prende coraggio. Chikhaoui svaria a tutto campo non dando riferimenti ai difensori biancocelesti che vanno spesso in difficoltà con chiusure all’ultimo secondo.
Lulic sveglia la Lazio al 35′, bravo Leoni a svettare in angolo.

Ma lo Zurigo continua a giocare meglio anche nella ripresa e per poco non passa in vantaggio a inizio del secondo tempo per colpa di Zauri. Bravo comunque Marchetti a salvare il risultato in uscita.
La Lazio però dopo qualche minuto comincia a spingere e con Ledesma dalla distanza sfiora il goal dell’uno a zero.

Fischer, tecnico dello Zurigo, inspiegabilmente toglie Chikhaoui, autore di un’ottima gara, per Magnin, un difensore. Una scelta che si rivela sbagliata, perché dopo appena un minuto Brocchi segna il vantaggio laziale. Il suo tiro da fuori area, leggermente deviato da un difensore, scavalca l’incolpevole Leoni che non può far nulla per evitare la rete.
Dopo è un monologo dei padroni di casa che cercano invano la rete della sicurezza soprattutto con il leone nero Cissè che però non è preciso, sbagliando diverse volte anche degli appoggi semplici.

Comunque la vittoria in Europa League è arrivata dando un po’ di serenità alla Lazio nella competizione europea.

Neanche il tempo di riposarsi che già domenica arriverà all’Olimpico il Parma, in una gara che si preannuncia tirata e sofferta fino all’ultimo. Poi ci saranno i benedetti quindici giorni di riposo, meritati per una squadra che sta dando tanto, giocando ogni tre giorni, non essendo più giovanissima e dimezzata dagli infortuni.

Avanti Lazio.

LE PAGELLE DI LAZIO ZURIGO 1-0

Adotta Abitare A

Lazio
Marchetti 7. Sempre più concreto e sicuro tra i pali, ottimo nelle uscite.
Zauri 5. Purtroppo, fuori luogo. (dal 77′ Konko 6).
Dias 6. Non lucidissimo in alcune chiusure.
Diakitè 6. Ultimamente gioca con maggior scioltezza e sbagliando sempre meno.
Radu 6,5. Buona la sua performance.
Lulic 6,5. Attivo più che mai. Va vicino al goal al 35′. Reja lo toglie risparmiandolo per Domenica. (dal 46′ Brocchi 7. Uno dei migliori. Corre e segna una rete decisiva).
Ledesma 6. Nel primo tempo sbaglia diversi appoggi. Cresce nella ripresa.
Cana 7. Leader del centrocampo. Agonismo e piedi buoni. Comincia a entrare in sintonia con il resto della squadra.
Sculli 5,5. Tanto agonismo ma poca incisività.
Rocchi 5,5. Non certo la sua prova migliore.
Klose 6. Al 40′ autore di un’azione strepitosa. (Dal 46′ Cissè 6. Il suo ingresso da energia e potenza. Purtroppo però il goal tarda ad arrivare, nonostante tutti i compagni cerchino di mandarlo a rete).

Zurigo
Leoni 6,5
Koch 6,5
Bèda 6
Teixeira 6,5
Rodriguez 6,5
Zouaghi 6,5
Aegerter 6,5
Mehmedi 6. (dal 65′ Chermiti 5,5)
Djuric 5,5 (Dal 76′ Schonbachler 5,5)
Chikhaoui 7. (dal 61′ Magnin 6)
Alphonse 6

Arbitro
Koukoulakis (GRE) 7


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti