Dar Ciriola asporto

Pronte quattro campagne per l’ambiente

Palmieri: candidiamo il VI come municipio più riciclone di Roma. Piattoni: Non saranno campagne spot ma permanenti
di Alessia Ciccotti - 3 Novembre 2009

Prenderanno il via il 9 novembre 2009 quattro campagne di sensibilizzazione, prevenzione e repressione sulle tematiche ambientali, dal titolo: “Differenziata: una questione di classe”, “Puliti fuori, puliti dentro”, “Luoghi differenti” e “Nuovi itinerari protetti”.

Ad annunciarlo è il Presidente del VI Municipio Giammarco Palmieri che afferma: «Con questo, il Municipio, seppur quasi privo di competenze e risorse economiche in tema di ambiente, dimostra come si possa fare buona amministrazione andando verso i bisogni dei cittadini, soprattutto quando si parla di pulizia e decoro della città, realizzando passi nella direzione sia del rispetto dell’ambiente, sia verso la più ampia considerazione di ciò che si definisce spesso "il bene comune"».

La campagna “Differenziata: una questione di classe” consisterà nell’applicazione concreta della raccolta differenziata nelle scuole. «Alla scuola M.S. Piranesi – raccontano Amedeo Trolese e Luciano Ventura del circolo Città Futura – ogni classe sta ricevendo tre contenitori per la raccolta differenziata. Questo dimostra ancora una volta la capacità delle scuole di essere pronti a grandi scelte di civiltà». La consegna dei contenitori è avvenuta nella sede centrale della scuola e nei prossimi giorni si ripeterà anche nella succursale. «Vogliamo ripetere questa operazione – hanno commentato i due rappresentanti del circolo – in altre scuole del Municipio per rendere il nostro territorio sempre più sostenibile».

La seconda iniziativa, “Puliti fuori, puliti dentro”, curata da Angev e Associazione Guardie per l’ambiente, vuole puntare l’attenzione sul fenomeno selvaggio delle deiezioni canine.

“Luoghi differenti” invece si propone di essere la realizzazione concreta della raccolta differenziata presso alcuni luoghi fondamentali della vita municipale, quali ad esempio i centri anziani, i mercati comunali, i centri sportivi o i circoli bocciofili.

I “Nuovi itinerari protetti” saranno infine i nuovi percorsi di pulizia meccanizzata di A.M.A. S.p.a, cui verrà applicato il divieto di sosta e che saranno protetti, appunto, dall’intervento contestuale e sanzionatorio della Polizia municipale del VI Gruppo. Questi percorsi copriranno tutti i quadranti del municipio ma verranno attivati gradualmente. Per primo toccherà al quadrante Collatino.

«Non saranno campagne spot – assicura il Delegato alle Politiche Ambientali del Municipio  Fabio Piattoni – ma permanenti. Grazie alla collaborazione con Polizia Municipale, A.M.A. S.p.A. ed alcune associazioni ambientaliste, tra cui Legambiente, Circolo Città Futura o Angev, sarà possibile realizzare veramente un percorso concreto di modifica delle abitudini di tutti quanti noi, fornendo informazioni e servizi aggiuntivi in tema di rispetto dell’ambiente e di pulizia dei nostri quartieri».

«Voglio ringraziare pubblicamente l’operato di A.M.A. SpA. (dalle zone ai singoli operatori) e la Polizia municipale – ha affermato infine il Presidente Palmieri – per gli sforzi che sta compiendo e che compirà su questi temi. Il nostro impegno è dunque duplice: da un lato, nel tentativo concreto e non immaginario, di migliorare il rispetto e la sensibilità verso l’ambiente e il livello di pulizia delle nostre strade. Dall’altro di candidare da qui ai prossimi mesi il Municipio Roma 6 ad essere uno dei più “ricicloni” di Roma».

Adotta Abitare A

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti