Francesco Sirleto primarie V municipio

Protesta di un residente ed intervento del presidente del X per far spegnere i motori dei bus nel VII municipio

Al capolinea di viale Alessandrino, positivo sconfinamento politico
A. M. - 24 Agosto 2011

Viale Alessandrino, capolinea dei bus Atac 554 e 213, in sosta ben 5 vetture e tutte con il motore acceso, il caldo di questi giorni è asfissiante e gli autisti provano a refrigerare un pochino i mezzi. Non hanno però preso in considerazione che a pochi metri ci sono delle abitazioni e i residenti protestano, purtroppo inutilmente per le emissioni nocive dei gas di scarico e per il rumore che in alcune ore del giorno è quasi infernale.

Uno dei residenti che ha tentato invano di mettersi in contatto con l’Atac si ricorda di avere un amico che da anni fa politica nel municipio, ma non è appartenente al Consiglio di Roma 7. Si tratta di Rocco Stilitano più volte eletto consigliere nel Municipio Roma 10 e che attuale presidente del Consiglio medesimo.

Chissà se potrà fare qualcosa si domanda, ma il rumore che viene dai 5 bus in moto è pazzesco e lui tenta comunque di rintracciarlo. Pochi squilli, fortunatamente Stilitano è in casa e il nostro cittadino gli espone il problema.

Il presidente del consiglio del X si rende subito conto della delicatezza della segnalazione prende il telefono ed inizia a tempestare l’Atac, chiedendo di poter parlare con qualcuno dell’amministrazione al fine di eliminare il problema. Dopo un’ora di tentativi che offrono quasi l’idea di un’azienda chiusa per ferie, riesce nell’intento ed espone il problema sollevato dai cittadini di viale Alessandrino.

Ovviamente e non poteva essere altrimenti, l’Atac ha disposto con immediateza che le vetture in sosta spengano i motori, rimettendoli in moto qualche minuto prima della partenza dal capolinea. La salute dei residenti è così salvaguardata e il risparmio sul gasolio anche!

Un grazie ovviamente per questo sconfinamento…politico.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti