Provincia, inaugurata scuola cinematografica

Al via i corsi dell'istituto "Gian Maria Volonte"
Enzo Luciani - 24 Novembre 2011

Il 17 Novembre è stata inaugurata dal presidente Nicola Zingaretti e dagli assessori provinciali alla Cultura e Lavoro, Cecilia d’Elia e Massimiliano Smeriglio, la scuola d’Arte cinematografica “Gian Maria Volonte” in via Greve. La struttura, realizzata dalla provincia di Roma in partnership con Cinecittà Luce, è formata da millecinquecento metri quadri divisi in aule didattiche, laboratori, un mediateca attrezzata e tre aule multimediali. Il tutto completato da un teatro di posa, una sala mix e locali ad hoc dedicati a produzione, fotografia, recitazione e persino trucco e sartoria. Uno spazio completo quindi, che concilia tutti i ruoli di cui il cinema ha bisogno per raggiungere un livello più che ottimo.

A presentare la scuola, oltre alle istituzioni politiche, personaggi del mondo del cinema italiano dal nome significativo come Ettore Scola, Valerio Mastrandrea – che ha scoperto la targa dell’istituto – Elio Germano, Alba Rorhwacher e Francesca Comencini. Tutti componenti, a titolo gratuito, del comitato tecnico-scientifico della scuola, presieduto dallo stesso Mastandrea e composto da attori, registi, produttori e tecnici di primo livello del panorama cinematografico, come Daniele Vicari (che e’ anche il direttore artistico dell’ istituto), il critico Steve Dalla Casa e molti altri.

Ciò che la scuola d’Arte Cinematografica “Gian Maria Volontè” offre è una preparazione gratuita di due anni per 66 ragazzi che hanno passato le selezioni iniziali, per un totale di 25 ore settimanali. Al termine dei corsi, verrà rilasciato un attestato qualifica di ”operatore in arti e tecniche del cinema”, con relativo indirizzo in evidenza. Accanto ai corsi saranno organizzati stage con le innumerevoli produzioni e post-produzioni presenti sul territorio provinciale, con i laboratori, i teatri di posa, le aziende di noleggio e i singoli professionisti, che faranno da tutor ai ragazzi. Alla fine del primo anno la struttura sarà completata con la realizzazione di un’ aula magna/sala cinema da 90 posti, una sala mix e sei laboratori per il montaggio della scena, del suono e degli effetti digitali. Anche i 13 docenti, come gli alunni, sono stati selezionati attraverso un apposito albo istituito da un avviso pubblico.

“Noi investiamo molto nella valorizzazione della scuola – ha dichiarato il presidente della provincia Nicola Zingaretti – siamo contenti di avere aperto questo istituto nella grande periferia, queste zone risorgeranno solo grazie a iniziative così".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti