Pulizia in zona Malatesta e sfalci al Parco Sangalli

Pulcini: una comunità solidale è la chiave migliore per affrontare qualsiasi criticità
Redazione - 27 Aprile 2020

L’Amministrazione Comunale sta approfittando di questo periodo di lockdown per completare molti lavori di manutenzione o iniziare alcuni interventi che avrebbero potuto comportare alcune chiusure nelle aree verdi e nelle strade di Roma. Ad aver avuto operazioni di riqualificazioni e pulizia, sono molti parchi della città, come annunciato dal Sindaco Virginia Raggi e dall’Assessore alle Politiche del Verde Laura Fiorini che hanno dichiarato che stanno proseguendo in tutte le zone della capitale gli interventi degli operatori del Servizio Giardini finalizzati alla manutenzione e diserbo del verde, sempre nel rispetto delle norme di sicurezza stabilite per l’emergenza Coronavirus.

Virginia Raggi ha infatti affermato: “Con Ama e l’Assessorato alle Politiche del Verde abbiamo creato una vera e propria task-force – a cui recentemente si sono uniti anche i mezzi idranti della Polizia di Stato – che ha garantito e sta garantendo la pulizia straordinaria delle aree vicine a farmacie, ospedali, stazioni metro, stazioni ferroviarie, supermercati e fermate degli autobus. Un’operazione complessa che si aggiunge alle sanificazioni che abbiamo disposto, già dai primi giorni dell’emergenza, per scuole, centri-anziani e per i circa 60 mila cassonetti che si trovano in tutti i Municipi di Roma”.
Si tratta di operazioni di sfalci, potature, ma anche rimozione di rifiuti, pulizie e disinfezioni in collaborazione con AMA.

Anche nel V Municipio si continua a lavorare per restituire ai cittadini, una volta finita l’emergenza sanitaria, una città pulita e decorosa. A comunicare i vari interventi che si stanno svolgendo sulle aree verdi, così come il programma delle pulizie di cassonetti e marciapiedi, è stato l’Assessore alle Politiche Ambientali del V Municipio, Dario Pulcini. Quest’ultimo in settimana ha dichiarato che, grazie anche alle preziose segnalazioni dei residenti, AMA è intervenuta su due arterie stradali nei pressi della fermata metro C Malatesta. L’Assessore ha infatti spiegato: “E’ stato effettuato un intervento da parte di AMA a via Carellario e via Renzo da Ceri. Sono stati rimossi alcuni rifiuti quali pezzi di carta e bustine di plastica abbandonati sul ciglio della strada ed è stato quindi pulito il marciapiede, restituendo pieno decoro e fruibilità. I cittadini, con le loro foto, ci aiutano nel determinare quali sono le aree che necessitano in maniera prioritaria d’intervento. Per noi è molto importante ricevere le segnalazioni sulle zone che necessitano di maggiore pulizia e attenzione”.
Non solo rimozione di rifiuti, ma anche interventi strutturati di cura del verde nelle aree pubbliche del territorio.

Sempre nel corso della settimana, infatti, Pulcini ha comunicato alla cittadinanza le operazioni che sono state svolte dal Servizio Giardini in zona Torpignattara e, in particolare, presso il Parco Giordano Sangalli. L’Assessore ha ricordato la storia dell’area verde: “Da circa due anni il Comitato Spontaneo Acquedotto Alessandrino si prende cura del Parco Sangalli effettuando operazioni di pulizia e sfalcio. L’area è un esempio di modello di gestione partecipata. Ricordo che, quando ci siamo insediati, avevamo trovato il parco (pur avendo un alto valore storico, archeologico e ambientale) in un profondo degrado e abbiamo instaurato questo rapporto di sinergia con la cittadinanza e, in particolare, con il Comitato prima citato. Abbiamo donato anche un albero di Natale al parco per celebrare insieme con la cittadinanza le festività in un clima conviviale e solidale. Oltre alle attività ecosolidali svolte con la cittadinanza, come Amministrazione ci siamo sempre occupati di una riqualificazione del parco a 360°. Nel corso di questi anni abbiamo infatti sistemato le panchine in pietra distrutte, siamo intervenuti con Polizia Locale e i servizi sociali per dare supporto ai senza fissa dimora che vivevano nell’area, affrontando quindi anche un’emergenza sociale. Un’altra questione che stiamo affrontando è quella di eliminare una rete di recinzione che preclude l’uso d’un’area centrale del parco che, inspiegabilmente, è presente per supposti cedimenti di suolo. Ricordo che questa rete è presente nel parco da più di 15 anni. Ho quindi richiesto lo svolgimento di analisi condotte con INGV e il Dipartimento SIMU dalle quali è emerso che i supposti cedimenti semplicemente non esistono. A proposito di sicurezza, come amministrazione ci siamo anche occupati della cura e manutenzione dell’area ludica presente”.

Per quanto riguarda i lavori svolti nel parco in questo periodo, Pulcini ha comunicato: “Il 15 e il 16 aprile il Servizio Giardini si è occupato, dopo molto tempo dall’ultima volta, dello sfalcio dell’erba e della manutenzione di tutta l’area. Un intervento che rappresenta l’inizio di un nuovo corso che garantirà il servizio di manutenzione che l’area verde merita, continuando la collaborazione con i cittadini virtuosi che hanno permesso al parco di rinascere e rifiorire e con tutti coloro che lo vorranno”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti