Quando il trasporto pubblico collegherà Castel di Guido con Roma?

di Franco Leggeri - 22 Aprile 2009

Gli abitanti del XVIII municipio della zona comprendente: Castel di Guido, Campeggio Lorium, via Neviani, via Gismondi, via Seganti, via Bolasco, Centri Ippici di zona, Consorzio Residenza Aurelia, Congregazione Legionari di Cristo (seminario e albergo), Azienda Agricola Castel di Guido, Coop. Agricoltura Nuova, Oasi LIPU, Agriturismi di Zona, Coop Testa di Lepre, chiedono il prolungamento della linea Autobus 246 da Malagrotta a via dell’Arrone, eliminando l’identico tratto della linea 023.

La richiesta è motivata dal bisogno di un collegamento diretto e veloce con:

1. Roma: Metro linea A di Piazza Giureconsulti, Liceo Statale Seneca, Uffici del Municipio XVIII, Sindacati CAF, Stazione Aurelia Treno Metropolitano, Ospedale Aurelia Hospital;
2. Massimina: Farmacia, Scuole Superiori, Liceo di via Casal Lumbroso, Scuole Medie di via Vanni e di via Ildebrando della Giovanna, Ufficio PP.TT. n. 140 (cap. 00166) di via della Massimilla, Banche, Centri Commerciali, ASL, Studi Medici convenzionati, Centro anziani.
3. Castel di Guido-Borgo: Parrocchia, ASL, Azienda agricola, scuola materna ed elementare, cimitero ecc.

In tal modo dalla zona intorno a via Castel di Guido basterebbe prendere il 246 (che passa ogni 12 minuti) per recarsi a Roma o Massimina, risparmiando mediamente da mezz’ora a un’ora rispetto alla situazione attuale (tanto all’andata come al ritorno). Invece attualmente tutti usano l’auto privata o si fanno accompagnare a Malagrotta, dove prendono il 246, e così al ritorno.

Vantaggi per i cittadini

1. Sicurezza: I cittadini non dovrebbero sostare a Malagrotta la sera e la notte in attesa dello 023 (passaggi ogni 50 minuti).
Malagrotta è “ terra di nessuno” vedere cronaca nera per i fatti di microcriminalità avvenuti. Ultimamente anche importanti quotidiani si sono occupati di Malagrotta come La Repubblica. “inchiesta sui capolinea di periferia”.
2. Possibilità reali del potenziamento commerciale della zona di Castel di Guido: Galoppatoi, Oasi Lipu, Coop. Spaccio Comunale Agricoltura Nuova, Residenza Legionari Di Cristo, Agriturismi, Siti Archeologici Villa Delle Colonnacce , Villa Olivella, Sito Paleontologico Di Cecanibbio;
3. E’ opportuno chiarire l’importanza del centro ricettivo Maria Mater Ecclesiae dei Legionari di Cristo sita in via Corrado Barbagallo 20 (ex-Hotel Americana). In questa struttura vengono ospitati sia Turisti che Sacerdoti, di tutte le nazionalità, che frequentano l’Università Europea (legalmente riconosciuta) sita in via Aldobrandeschi, 190. Gli studenti ospitati nel centro hanno enorme difficoltà per raggiungere l’Università dal Centro M.M.E. così come i molti turisti, che qui alloggiano , per visitare il centro di Roma ed i Musei. E’ opportuno ricordare le cifre dei Legionari di Cristo: hanno 2500 Seminaristi di varia nazionalità, che vengono a Roma e circa 700 Sacerdoti che frequentano l’Università per acquisire il dottorato.Cittadini di Castel di Guido e zone limitrofe circa 4000 (quattromila). Queste sono cifre importanti.
4. Possibilità di offrire un’opportunità, a costo zero, agli Anziani e Cittadini di Roma di raggiungere la Campagna Romana e godere giornate nel verde utilizzando solo i mezzi pubblici: Metro+Autobus 246,quindi, offrire visite all’Oasi Lipu e Siti Archeologici, possibilità di acquisto di prodotti agricoli presso lo Spaccio Comunale della Coop. Agricoltura Nuova. La Coop. Agricoltura Nuova avrebbe la possibilità di ampliare la propria offerta di servizi allestendo dei tavoli, campi di bocce ecc. come già fa nella sede principale, con pranzi a basso costo “menù a prezzo fisso”.
5. Viabilità Aurelia: Possibilità di creare un nodo interscambio Auto privata-Autobus Pubblico (ne parlano tutti ma…) per i Cittadini di Maccarese, Aranova,Bivio Fregene Testa di Lepre, ecc.Questi pendolari potrebbero raggiungere la linea Metro A di p.zza Giureconsulti.
6. Collegamento diretto con il Cimitero di Castel di Guido, di recente ampliato.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti