Raccolte 230 tonnellate di rifiuti ingombranti nei Municipi pari

Nel nono appuntamento 2018 de “Il tuo quartiere non è una discarica”
Redazione - 11 Novembre 2018

Ammontano a oltre 230 le tonnellate di rifiuti urbani e ingombranti consegnate questa mattina dai cittadini nei municipi pari della Capitale nel corso del  nono e penultimo appuntamento 2018 con la campagna “Il tuo quartiere non è una discarica”, organizzata da Ama in collaborazione con il TGR Lazio

In 15 siti (10 ecostazioni allestite per l’occasione e 5 Centri di Raccolta fissi) è stato possibile raccogliere i normali rifiuti ingombranti  (sedie, letti, divani, scaffalature, materassi, ecc),  i RAEE ( rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche come computer, televisori, stampanti, telefonini, frigoriferi, lavatrici, condizionatori, ecc.) ed altri materiali particolari (come pile, oli esausti, contenitori con residui di vernici e solventi). Ama provvederà a differenziare secondo la categoria merceologica (legno, ferro, plastica, altri metalli) i rifiuti riciclabili raccolti e ad avviarli alle rispettive filiere di recupero.

Presso l’ecostazione di largo Leo Longanesi (VIII municipio) e presso i centri di raccolta di piazza Bottero/Ostia e via di Macchia Saponara/Acilia (X municipio), grazie alla collaborazione tra Ama e l’Associazione “Joni and Friends Italia” Onlus, i cittadini hanno potuto consegnare anche ausili sanitari dismessi ancora in buono stato (sedie a rotelle, deambulatori, stampelle, tutori, ecc.) da donare a persone diversamente abili bisognose sia in Italia sia nei paesi in via di sviluppo. I romani hanno avuto anche la possibilità di disfarsi di vecchie biciclette consegnandole all’Associazione Culturale Ciclonauti, che Ama ha ospitato nelle postazioni di piazza Valerio Massimo, Ponte Mammolo, largo Leo Longanesi, piazza San Giovanni di Dio e via Andrea Barbato.  Le vecchie bici (o parti di esse) saranno recuperate/riciclate, rimesse a punto e successivamente restituite alla cittadinanza attraverso iniziative ludico-culturali, di beneficenza, ecc.

 Ama invita i cittadini a servirsi anche degli altri due canali, gratuiti e facilmente accessibili, che l’azienda mette quotidianamente a disposizione per disfarsi dei rifiuti ingombranti, elettrici, elettronici e di tutti quei materiali che non devono essere assolutamente conferiti nei cassonetti stradali. Gli utenti possono infatti utilizzare i Centri di Raccolta aziendali  aperti tutti i giorni e dislocati in più aree della città  o, in alternativa,  ricorrere al servizio di ritiro a domicilio per i materiali fino a 2 metri cubi di volume, prenotabile al “ChiamaRoma” 060606 oppure compilando il modulo on-line sul sito.

Tutte le informazioni sul corretto smaltimento dei rifiuti ingombranti sono comunque disponibili sul sito www.amaroma.it o contattando il numero verde   800 867 035.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti