Rapina ragazze dello smartphone

Enzo Luciani - 26 Novembre 2012

 

Ha affrontato una giovane donna schiaffeggiandola e le ha strappato il cellulare, dileguandosi subito dopo nella zona di via Pasquale II. Il giorno successivo l’uomo ha “puntato” il cellulare di ultima generazione, di un’altra signora in via dei Monti di Primavalle. In questa circostanza però, la vittima dopo essere stata colpita con un calcio, ha reagito impedendo all’uomo di strapparle il cellulare e mettendolo in fuga. Poco dopo è stata raggiunta dal marito, un finanziere, e mentre con lui stava facendo rientro a casa, ha riconosciuto il suo aggressore seduto sulle scale all’ingresso di un palazzo mentre “maneggiava” un cellulare di marca e modello del tutto simile al suo.   Il marito è prontamente intervenuto per bloccare l’uomo, ed ha avvisato il “113” attendendo l’arrivo della Polizia.   A.O., 19enne di origine marocchina è stato accompagato negli uffici del Commissariato Primavalle diretto dalla Dr.ssa Francesca Monaldi. Nel corso dello svolgimento delle  formalità, il giovane è stato riconosciuto anche da un’altra vittima che si era recata in Commissariato per denunciare la rapina del suo telefono cellulare. Lo stesso telefono che i poliziotti avevano trovato nelle mani del giovane marocchino al momento del fermo.   A.O. è stato quindi sottoposto a fermo di polizia per il reato di rapina e tentata rapina.

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti