Rapinano borsa con tablet

Rintracciati dalla polizia tramite gps
Enzo Luciani - 7 Giugno 2012

Due persone sono state arrestate ieri sera 6 giugno per rapina dagli agenti delle Volanti e del Commissariato Porta Maggiore. L’arresto è avvenuto al termine di un’attività d’indagine effettuata dai poliziotti sfruttando ancora una volta la possibilità dei tablet di essere individuati grazie al segnale gps. La rapina era avvenuta poco prima in un bar del quartiere Talenti. Due uomini hanno “puntato” una donna all’interno dell’esercizio commerciale, l’hanno avvicinata, strattonata e costretta quindi a farsi consegnare la borsa, contenente vari effettui personali, tra cui due telefoni cellulari ed un tablet, fuggendo poi a bordo di un’autovettura.

Ricevuta la segnalazione dalla Sala operativa, i poliziotti hanno immediatamente contattato la vittima e, venuti a conoscenza che tra gli effetti rapinati vi era un tablet, sono riusciti ad individuarne il segnale gps ed a stabilirne la posizione. Effettuando una battuta nella zona indicata, hanno individuato i due uomini su via Prenestina, riuscendo a bloccarli nonostante l’estremo tentativo di fuggire. Condotti presso il Commissariato Porta Maggiore, sono stati identificati per C.U.,di 48 anni e M. M. J.V., di 50 anni, entrambi di nazionalità peruviana. Al termine degli accertamenti, per loro sono scattate le manette. Dovranno rispondere del reato di rapina, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti