Rassegna jazz all’isola del Pigneto dall’8 al 30 Maggio 2019

Ogni mercoledì e giovedì dalle 18:30 alle 22:00
Redazione - 9 Maggio 2019

Da Mercoledì 8 a Giovedì 30 Maggio, l’isola del Pigneto diventa “Isola del Jazz” con una kermesse di appuntamenti dedicati alla musica live arricchita da enodegustazioni.

Nel 1935 nell’ambito della serie prodotta da Walt Disney Pictures, Sinfonie allegre, compariva il cortometraggio Magic Land con la vivacissima “Isola del Jazz” animata da una popolazione di strumenti antromorfi. Ecco che dall’8 maggio ogni Mercoledì e Giovedì del mese il sogno diventa realtà con la speciale rassegna di musica jazz organizzata dalla Rete d’imprese Pigneto e che trasforma l’area Pedonale del Pigneto in “Isola del Jazz”, per un tripudio di musica e divertimento, con la partecipazione di noti artisti del settore nel panorama romano che si alterneranno in un coinvolgente spettacolo di musica live. Proprio come in un contesto “animato” gli artisti con i loro strumenti si sposteranno di tanto in tanto per invadere con il jazz l’intera area pedonale.

Nelle prime sei serate assisteremo alle esibizioni degli artisti dello Urban Jazz Collective diretto dall’artista Andrea Biondi con le band: Gianluca Figliola 4TET, Roberto Tarenzi Trio, ABC (Alchemy Brotherood Cheerfulness), Manlio Maresca Trio, Electri-City, Carlo Conti Trio.

Mercoledì 29 Maggio la rassegna continua con i NO MORE!, la proposta musicale nata dal musicista Vincenzo Vicaro e dalla sua idea di lasciarsi ispirare da fatti storici con particolare riferimento agli avvenimenti della storia americana degli ultimi cento anni, crocevia di destini e culture che hanno condizionato le dinamiche sociali globali. “Con la musica è possibile trovare un linguaggio fruibile e altamente comunicativo che unisca pensieri e vicissitudini umane delineando in modo trasversale fatti e avvenimenti storici che, inesorabilmente, hanno un riscontro sempre attuale nella nostra tela sociale”, ha afferma Vincenzo Vicaro.  La band è composta da 5 musicisti di estrazione jazzistica che suoneranno brani originali e rivisitazioni di standard della tradizione.

Nell’ultima serata della Rassegna Jazz, Giovedì 30 Maggio, si esibirà la “Radical Ethiobalkan Jazz Band“, un ensemble romano formato da veterani della musica jazz in visita nei più remoti confini estetici e geografici, proporrà al pubblico brani di compositori come l’etiope Mulatu Astatke, l’ambasciatore delle nuove frontiere musicali ebraiche John Zorn e brani tradizionali dei Balcani, come non li avete mai ascoltati prima.

La serata si conclude inoltre con la “Jam Session a cielo aperto” che vedrà uniti tutti gli artisti che hanno partecipato alla rassegna per uno strepitoso e coinvolgente spettacolo musicale.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti