Regione Lazio: l’acqua a Roma non sarà razionata, per ora

Fino a fine agosto saranno consentiti i prelievi dal lago di Bracciano
Redazione - 29 Luglio 2017

Ieri sera 28 luglio 2017 il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha deciso di prorogare la possibilità per Acea, l’azienda che si occupa della rete idrica di Roma, di prelevare acqua dal lago di Bracciano, uno dei principali bacini che rifornisce la città, evitando così il razionamento dell’acqua di cui si era parlato nei giorni scorsi.

Una settimana fa, il 22 luglio, la Regione Lazio aveva infatti ammonito che entro alcuni giorni avrebbe impedito ad Acea di prelevare ulteriore acqua dal lago, obbligando la città a un razionamento dell’acqua: voleva dire che, per alcune ore al giorno, alcuni romani non avrebbero avuto acqua corrente. Il razionamento dell’acqua non ci sarà, quindi, almeno fino al primo settembre.

Il presidente della Regione ha dichiarato: “A fronte delle dichiarazioni di Acea di non essere in grado di assicurare il servizio idrico alle strutture ospedaliere, per evitare disagi ed emergenze di carattere sanitario, abbiamo stabilito che lo stop ai prelievi dal lago di Bracciano partirà dal 1 settembre 2017. Fino all’11 agosto, invece, il prelievo è limitato a 400 litri al secondo, mentre dal 12 agosto a 200 litri al secondo. Un azzeramento progressivo.”

Dal canto sua la sindaca di Roma Raggi ha affermato: “Abbiamo scongiurato che un milione e mezzo di cittadini rimanesse senz’acqua. È una buona notizia per tutti! Ma non abbassiamo la guardia”.

“Nessun razionamento dell’acqua, la Regione Lazio aiuta Roma e scongiura disagi e problemi per i cittadini. Quando c’è un problema puoi fare due cose: dire che è sempre colpa di qualcun altro oppure risolverlo. Noi siamo dalla parte della soluzione” ha a sua volta puntualizzato il presidente Zingaretti.

Roma: nessuna emergenza acqua

Nessun razionamento dell’acqua, la Regione Lazio aiuta Roma e scongiura disagi e problemi per i cittadini. Quando c’è un problema puoi fare due cose: dire che è sempre colpa di qualcun altro oppure risolverlo. Noi siamo dalla parte della soluzione

Pubblicato da Nicola Zingaretti su Venerdì 28 luglio 2017


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti