Renzi, Veltroni e l’Africa – Chi salverà la sanità morente?

Fatti e misfatti di novembre 2012 di Mario Relandini
Enzo Luciani - 28 Novembre 2012

Renzi, Veltroni e l’Africa

"Se perderò la finale delle primarie – ha detto, tra il serio e il faceto, Matteo Renzi – certo è che non andrò in Africa".

Se il riferimento è stato – come certamenete è stato – a Walter Veltroni, il quale aveva a suo tempo annunciato di voler andare a dimenticare certi suoi insuccessi al di là del Mediterraneo, beh, Renzi ha detto almeno subito di non voler andare a fare, in caso di sconfitta, Matteo l’africano. Così da non doversi contraddire come capitato a quel Veltroni il quale, alla fine, l’africano non l’ha fatto più ed è rimasto ben saldo al di qua del Mediterraneo. Ma così, anche, da garantire ai fiorentini che, finalmente, tornerebbe ad essere il loro sindaco. 

Laboratorio Analisi Lepetit

Chi salverà la sanità morente?

"La sostenibilità futura del sistema sanitario, incluso il nostro – ha voluto mettere le mani avanti il "premier" Mario Monti – potrebbe non essere garantita, se non si individueranno nuove modalità di finanziamento".

Ma quali nuove modalità? In quale direzione? Implicando chi? Ammaestrati da quanto è stato variamente deciso fino ad oggi dal Governo tecnico, gli italiani stanno già mettendo mano al portafoglio. Ammesso che, dentro, sia rimasto ancora qualche centesimo.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti