Retake Roma III Municipio: dopo piazzale Jonio saranno ripulite via Val Melaina, via Monte Cervialto e parco della Cecchina

Coinvolti volontari, cittadini e stranieri ospiti sul territorio
Redazione - 23 agosto 2015

Il 14 agosto in viale Val Padana i volontari di Retake Roma III Municipio hanno organizzato la pulizia della piazza, all’iniziativa hanno partecipato alcuni rifugiati ospitati temporaneamente sul territorio. Col nuovo appuntamento di venerdì 21 e lo stesso gruppo di partecipanti più altri volontari, il primo tratto di viale Tirreno a partire da piazzale Jonio cambia aspetto, vengono staccati centinaia di adesivi, ridipinti i pali, le cassette di metallo e alcune pareti. Quando si va via la strada appare decisamente diversa e tanti cittadini che hanno visto e apprezzato, si sentono più coinvolti nel mantenimento del proprio ambiente.

I risultati si sommano e sono significativi e visibili. Ma ben al di là dell’effetto concreto, come ogni intervento dei retakers – ovvero, come viene descritto sul sito www.retakeroma.com, qualunque cittadino che attivamente si dedica al recupero degli spazi e dei beni pubblici che versano in uno stato di degrado – anche questo veicola il valore della cura dello spazio abitato. Si mobilitano cittadini di tutte le età e coloro che non riescono a partecipare passano per comunicare il proprio apprezzamento. L’Assessore capitolino alle Politiche Sociali, Francesca Danese, presente il 14, il 21 ha inviato i suoi saluti.

Retake“E’ un’esperienza significativa che non rimarrà un episodio – specifica il Presidente del Municipio Paolo Emilio Marchionne – la continuità dell’esperienza consente di trasformare in relazioni significative l’incontro tra tutti partecipanti, compresi gli stranieri a vario titolo presenti nel territorio. Sono persone che prendono parte alla vita quotidiana della città in tanti modi diversi – dichiarano L’Assessore all’Ambiente e Vicepresidente del Municipio Gianna Le Donne e L’Assessore alle Politiche Sociali Eleonora Di Maggio – l’occasione offerta dalla cura dell’ambiente con un lavoro di squadra in grado di colmare le distanze e rendere positive le differenze, appare tanto più significativo in quanto diventa cura delle relazioni umane e restituisce il senso dei beni comuni.”

“Il 5, il 12 e il 18 settembre saremo ancora sul territorio promuovendo nuove iniziative di decoro urbano – aggiunge Ilaria Falzone del gruppo RetakeRoma Terzo Municipio. – Creeremo una nuova magia, coinvolgendo ancora di più i rifugiati nelle nostre piccole azioni di recupero, quali staccare adesivi e manifesti abusivi, ridipingere i martoriati pali della luce, ridare aria e terra alle piante soffocate dai rifiuti. La fiumana di pettorine blu promuoverà il senso civico, ma anche solidi principi di integrazione, perché non conta l’età, la nazionalità ed il colore della pelle quando si è una squadra unita dallo stesso obiettivo comune: vivere in un quartiere decoroso. Si continua!”


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti